Home / Secondo Piano  / Ciao Mario e scusa

Ciao Mario e scusa

Ciao Mario, vittima di 11 coltellate mortali scagliate per 100 euro. Condoglianze alla tua mamma, a cui eri legatissimo, vedova da 10 anni di tuo papà, artigiano, fabbro. Condoglianze a tuo fratello, a tua sorella, alla tua signora, custode del tuo amore. Non potrai più assistere i malati a Lourdes e a Loreto, che accompagnavi, tu, barelliere volontario dell’Ordine di Malta, quasi ogni settimana. Non potrai più assistere i senza dimora alla stazione Termini di Roma dove ogni sera ti recavi per portare loro da mangiare, a tue spese. Ciao Mario, vittima di 11 coltellate mortali scagliate per 100 euro. E scusa, scusa tanto, per chi oggi, il giorno dei tuoi funerali, trova ancora la forza e il coraggio di speculare e disquisire su una benda. Proseguite a speculare domani, i prossimi mesi, anni. Proseguite pure. Oggi no. Silenzio. E profondo rispetto per una splendida persona, eroe e servitore dello Stato, trafitto al cuore da 11 coltellate per 100 euro. Ciao Mario, e scusa ancora. Riposa in pace.

(Angelo Ruoppolo)

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO