Home / In evidenza  / Rackete ad Agrigento risponde sul presunto favoreggiamento all’immigrazione clandestina (video interviste)
   

Rackete ad Agrigento risponde sul presunto favoreggiamento all’immigrazione clandestina (video interviste)

 

La comandante della nave olandese della organizzazione non governativa tedesca “Sea Watch”, Carola Rackete, è stata interrogata al mattino di oggi al palazzo di giustizia ad Agrigento dal procuratore aggiunto Salvatore Vella e dalle pubblico ministero Alessandra Russo e Cecilia Baravelli, nell’ambito dell’inchiesta che ipotizza a suo carico i reati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e disobbedienza a nave da guerra, in riferimento a quanto accaduto in prossimità e poi a Lampedusa lo scorso giugno. Carola Rackete è stata accompagnata ed assistita dagli avvocati Leonardo Marino e Alessandro Gamberini. Intorno al palazzo di giustizia in via Mazzini hanno manifestato, in solidarietà alla Rackete, diverse associazioni e cittadini, con striscioni del tipo: “Salvare vite in mare non è reato”.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO