Home / Cronaca  / Ospedale San Giovanni di Dio, il Bronx è qui. Dentro e fuori

Ospedale San Giovanni di Dio, il Bronx è qui. Dentro e fuori

Avviso ai malviventi con spiccato riferimento ai furti: continuate a rubare auto nel piazzale di sosta dell’ospedale di Agrigento San Giovanni di Dio; tanto non vi controlla nessuno.

Sembrerebbe una barzelletta ma è una triste realtà. Appena la notte scorsa altre due auto sono state “prelevate” dai soliti ladri che hanno agito indisturbati nel parcheggio del nosocomio agrigentino. Nell’ultimo mese le auto rubate sono arrivate a 5.

Ancora più buone sono le condizioni in cui operano i delinquenti che svolgono il loro “lavoro” nella tranquillità più assoluta. Nessun guardiano, nessuna guardia giurata, nessun cancello con tanto di barra. Arrivano, “prelevano” e vanno via come fossero i titolari delle auto che rubano.

Basta, adesso basta. Non è più tollerabile una situazione del genere, scandalosa e preoccupante che può accadere solo dalle nostre parti.

E se nel parcheggio dell’ospedale c’è poco da stare tranquilli, all’interno della struttura sanitaria la situazione non è tanto migliore.

Al San Giovanni di Dio (visto che siamo in tempi di “ospitalità…) può entrare chiunque. La situazione s’è fatta davvero antipatica e tutto il personale impegnato soprattutto nelle ore notturne ha paura.

Provate ad immaginare il personale reperibile che viene chiamato in piena notte e giunge all’ospedale di contrada Consolida. E vista la straordinaria frequenza con la quale avvengono i furti di auto non possono essere esclusi incontri ravvicinati con i malviventi che potrebbero sentirsi anche “disturbati” dalla presenza di gente onesta che viene chiamata per compiere il proprio dovere.

E nei reparti? Chi garantisce la tranquillità nei reparti?

Badate bene, gentili lettori; nei reparti dell’ospedale di Agrigento nel corso della notte, può entrare chiunque a qualsiasi ora. Anche in questo caso i controlli sono assenti per una semplice ragione: manca il personale di sorveglianza!

Superfluo (perché già lo sanno) informare i vertici dell’Asp agrigentina. Non si può, però, sottacere il fatto che tutti, ormai, hanno paura.

La vicenda è assai delicata. In tristi storie come queste non possono esserci né sordi né ciechi. Qui bisogna agire immediatamente.

Ci permettiamo di girare la problematica non solo ai vertici dell’Asp ma anche alla prefettura di Agrigento, vista l’assoluta (e riconosciuta) sensibilità di sua Eccellenza  il prefetto dott. Dario Caputo nel garantire l’ordine e la sicurezza pubblica soprattutto (ma non solo) in un luogo come l’ospedale di Agrigento.

Per adesso, vista la pericolosità, ci soffermiamo sulla questione sicurezza, ma nei prossimi giorni torneremo ad occuparci dei drammi che vivono tutti i reparti per mancanza di personale di ogni ordine e grado, guarda caso, soprattutto la notte, dove ci sono primari che sono costretti a far rimanere i familiari del paziente per assisterlo!)

 

N.B. Mi viene in mente proprio in questo momento un ex direttore dell’Asp agrigentina, il quale, ad ogni bilancio consuntivo gridava, sostanzialmente, al mondo intero che le casse dell’Azienda erano “in positivo” o che comunque erano state risparmiate enormi somme…

C’è o non c’è da vergognarsi?

 

 

5 COMMENTI
  • Avatar
    giovanni parisi 8 Luglio 2019

    Che peccato, il San Giovanni di Dio potrebbe essere un gioiello nel panorama della sanità siciliana, per i reparti di altissimo livello che ha, per i bravissimi primari che ha e per buona parte di addetti ai lavori che ha. Ma ahimè queste incongruenze che sembrano banali (che poi non lo sono) vanificano tutto. Son stato ricoverato diverse volte e spesso ho notato cose incredibili specialmente la notte. Piccolezze che diventano enormi che potrebbero sistemarsi con una più attenta osservazione da parte dei vertici dell’Asp. Un management attento e diligente potrebbe far brillare il nostro ospedale ad alti livelli. Fa bene il direttore Castaldo a mettere in luce le criticità, sono sicuro che riuscirà a stimolare i dirigenti a sistemare tutto e scrivere in un prossimo futuro magari un articolo di compiacimento.

  • Avatar
    Alfio 8 Luglio 2019

    Ma è mai possibile che nessuno dei vertici ospedalieri si accorga di nulla?
    L’ospedale di Agrigento è l’unico al mondo dove chiunque può entrare ed uscire indisturbato!’

  • Avatar
    Piero 8 Luglio 2019

    Direttore insolitamente tenero.Intervengano subito le.autorta’ preposte.

  • Avatar
    Rino 9 Luglio 2019

    I vigilantes stazionano al ps e svolgono mansioni di uscirei, fattorini, ausiliari, infermieri e, talvolta, data l’esperienza, dispensano qualche consiglio medico agli astanti

  • Avatar
    gina di naro 11 Luglio 2019

    sono anni che denuncio via Facebook il pericolo costante x tutti coloro che si trovano in ospedale pazienti compresi. Non ci sono PIÙ i vigilantes .”PORTE APERTE A TUTTI “.;

POSTA UN COMMENTO