Home / Secondo Piano  / “Alex”, migranti a terra, la nave sequestrata dalla GdF

“Alex”, migranti a terra, la nave sequestrata dalla GdF

I migranti  a bordo del veliero Alex scendono a terra, a Lampedusa, per effetto del sequestro penale disposto d’iniziativa dalla Guardia di Finanza. L’equipaggio dell’unita’ navale della ong e’ indagato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Lo si apprende da fonti del Viminale.

“Ancora non ci e’ stato notificato nulla. Siamo assolutamente sereni perche’ convinti di avere operato correttamente e perche’ abbiamo gia’ presentato un esposto alla magistratura. Diciamo che questa volta siamo arrivati prima della Guardia di Finanza”. Cosi’ il capo missione di Mediterranea Erasmo Palazzotto, commenta la decisione del Viminale di fare sbarcare tutti i migranti a bordo della Alex, sequestrare l’imbarcazione e indagare tutto l’equipaggio per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

La Procura di Agrigento ha ricevuto l’esposto presentato da Mediterranea Human Savings sulle procedure seguite dalle autorita’ italiane nei confronti della imbarcazione Alex della Ong e nelle prossime ore valutera’ le eventuali iniziative da adottare. E’ quanto ha appreso l’ANSA negli ambienti giudiziari del capoluogo. Secondo il contenuto dell’esposto, l’intimazione ad andare a Malta come “porto sicuro” avrebbe messo in pericolo la vita dei Migranti soccorsi dalla Ong.

 

 

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO