Home / In evidenza  / Vertenza rifiuti a Canicattì. Le imprese: “Avanziamo tre fatture arretrate dal Comune per servizi resi”

Vertenza rifiuti a Canicattì. Le imprese: “Avanziamo tre fatture arretrate dal Comune per servizi resi”

L’amministratore unico della Sea, impresa capofila dell’Aro Canicattì Camastra, Gianni Mirabile, interviene con una nota in merito alla vertenza degli operatori ecologici di Canicattì e in particolare alle ultime dichiarazioni dell’amministrazione comunale.

“In primo luogo – chiarisce Gianni Mirabile – le imprese non sono state convocate alla riunione di quest’oggi tra l’amministrazione comunale e le organizzazioni sindacali di categoria. Inoltre, ricordiamo che, ad oggi,  la RTI vanta un importante credito nei confronti del Comune di Canicattì e che si compone del 90 per cento della fattura del mese di ottobre 2018 e il 100 per cento di quelle di aprile e maggio. A fronte di questo, i lavoratori devono ricevere saldo del mese di aprile di  maggio andato in maturazione la scorsa settimana. Ad ogni modo – conclude Mirabile – come già comunicato ai sindacati al ricevimento del pagamento da parte del Comune provvederemo subito al pagamento di una mensilità ai lavoratori. Rimaniamo infine a disposizione, in caso di un Tavolo con la Prefettura, di fornire ogni spiegazione e chiarimento relativamente alla vertenza”.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO