Home / In evidenza  / L’Epatologia dell’Asp di Agrigento, diretta da Giuseppe Alaimo, all’avanguardia nella lotta all’epatite C
   

L’Epatologia dell’Asp di Agrigento, diretta da Giuseppe Alaimo, all’avanguardia nella lotta all’epatite C

 

Eccellenze sanitarie in Sicilia con risonanza internazionale: l’ambulatorio di Epatologia dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento, diretto dal medico Giuseppe Alaimo, di Licata, è all’avanguardia nella cura dell’epatite C. Finora l’ambulatorio ha valutato 527 pazienti affetti da epatite C e 420, dei 527, sono stati avviati al trattamento con i nuovi farmaci antivirali innovativi. Dei 420 pazienti trattati ne sono guariti 418. E gli altri due saranno trattati con un farmaco anch’esso innovativo specifico per le recidive.
L’epatologo Giuseppe Alaimo commenta: “Il lavoro di questo ambulatorio ha fatto sì che i pazienti della provincia di Agrigento non emigrassero come sempre è avvenuto verso i centri di Palermo e Catania, e soprattutto ha fatto sì che in questi quasi 500 pazienti guariti non si svilupperà la cirrosi o il tumore del fegato, evitando così future ospedalizzazioni con aggravio sulla spesa sanitaria”. 

Giuseppe Alaimo ha recentemente presentato la nuova efficace e sorprendente cura contro il virus dell’epatite C nel novembre scorso, al Congresso mondiale di epatologia che si è svolto a San Francisco negli Stati Uniti. Anche il “Journal of Hepatology”, una delle riviste specializzate più importanti al mondo nel settore, ha pubblicato lo studio del dottor Alaimo, intitolato “Gli antivirali ad azione diretta dopo il successo del trattamento del carcinoma epatocellulare precoce migliorano la sopravvivenza nei pazienti cirrotici da Hcv”. Il documento racconta quanto è stato compiuto, partendo proprio dall’ambulatorio di Epatologia dell’Azienda sanitaria di Agrigento, per affrontare la grave patologia del carcinoma epatocellulare precoce e gli importanti risultati, in termini di sopravvivenza dei pazienti, ottenuti.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO