Home / In evidenza  / Raccolta differenziata a Licata. Organizzate altre 5 giornate per la sensibilizzazione degli alunni delle scuole cittadine

Raccolta differenziata a Licata. Organizzate altre 5 giornate per la sensibilizzazione degli alunni delle scuole cittadine

Riprendono domani, 8 maggio, a Licata,  le iniziative di sensibilizzazione nelle scuole cittadine organizzate dall’Iseda in vista della data di avvio del servizio di raccolta differenziata in città.

Si tratta di 5 ulteriori appuntamenti aggiunti al precedente calendario che ha già visto coinvolti i bambini di alcuni plessi scolastici che continueranno fino al 14 maggio prossimo. I nuovi incontri, tutti coordinati dal responsabile della comunicazione Pietro Siracusa, si terranno domani, dopodomani e venerdì dalle 8.30 alle 12.30 nei locali del plesso Giacomo Leopardi.

Gli incontri dedicati ai giovani alunni riprenderanno poi il 13 e 14 maggio al Plesso Don Milani.

Si è deciso di realizzare precisi interventi di educazione ambientale a cura di educatori esperti che coinvolgano attivamente gli alunni, che per mezzo delle marionette Giufà e Bubù, rappresentanti una scimmietta ed un operatore ecologico che spiegano ai bambini il metodo di raccolta differenziata e come effettuarla in maniera corretta. Dopo la spiegazione, i bambini interagiscono con le marionette che spiegano loro, come eseguire la raccolta differenziata. I bambini vengono poi coinvolti in una lezione ambientale sulla spiegazione dell’intero ciclo della carta, della plastica, del vetro, del metallo, dell’organico e del secco residuo indifferenziato.

“L’attività di gestione dei rifiuti – spiegano gli organizzatori dell’iniziativa – necessita di intraprendere azioni educative per promuovere comportamenti virtuosi e sostenibili sia da parte dei più giovani che da parte delle famiglie verso cui i giovani veicolano i messaggi acquisiti. Agli alunni vengono di volta in volta  spiegati il valore e le potenzialità di un gesto semplice come la raccolta differenziata, che fine fanno i rifiuti che separiamo dagli altri e quali sono i passaggi che portano uno scarto a rigenerarsi e diventare qualcosa di completamente riutilizzabile”.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO