Home / In evidenza  / Porto Empedocle, il Movimento per l’Autonomia chiede spiegazioni alla sindaca Ida Carmina
   

Porto Empedocle, il Movimento per l’Autonomia chiede spiegazioni alla sindaca Ida Carmina

 

Ancora una volta, restiamo esterrefatti per il metodo con cui è stato nominato il nuovo assessore, la scelta è nuovamente ricaduta su una figura estranea al territorio empedoclino. Per il Movimento delle Autonomie “apertura alla società civile e rivalorizzazione del territorio comunale” vuol dire aprire un dialogo a chi si spende sul territorio, come le associazioni culturali, liberi  professionisti o  gente che vive la quotidianità del nostro paese e che conosce molto bene i punti di forza e di debolezza del nostro territorio.

Quindi consideriamo errata la nomina dell’arch. Petix come assessore del nostro Paese, e pertanto esprimiamo ancora una volta rammarico per una scelta che non apre al dialogo con la comunità empedoclina ma che al contrario la snobba con atteggiamento di superiorità.

Pertanto crediamo che la Sindaca debba spiegare il perchè di questa scelta, non solo agli empedoclini ma in primis al meetup e agli elettori dei 5 stelle che si aspettavano una scelta di coerenza con i valori propagandati in campagna elettorale e che lasciano forti dubbi su questa manovra da Prima Repubblica.

Sindaco siamo sicuri che tale nomina non sia il prezzo da pagare a chi le ha garantito di continuare a sedere sulla poltrona a lei tanto cara?    

Lo dichiarano i consiglieri comunali del Movimento delle Autonomie Di Emanuele, Pullara e Todaro.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO