Home / Filo di nota  / Porto Empedocle, i voltagabbana salvano la poltrona di Ida Carmina

Porto Empedocle, i voltagabbana salvano la poltrona di Ida Carmina

Questa sera a Porto Empedocle all’interno della sala Amormino Ida Carmina ha superato la prova più difficile della sua breve vita politica.

I voti a favore della mozione sono stati 9. I contrari 5. Il plenum richiesto era di 11.

Quindi la mozione è stata bocciata.

Il fatto più curioso è che a bocciare la mozione sono stati tre consiglieri comunali , due assenti dell’ultim’ora che in realtà hanno bocciato loro stessi in quanto meno di un mese addietro avevano sottoscritto la sfiducia alla sindaca per assoluta incapacità ad amministrare.

Non siamo a conoscenza di quali incoerenti giochi politici sono accaduti in questi ultimi venti giorni; una cosa è certa: Sanfilippo (che era stato il primo firmatario della mozione di Novembre), Taormina e Puccio dovranno spiegare a quella parte di empedoclini che li ha votati per quale motivo la Carmina fino a venti giorni fa era un pessimo sindaco da cacciare via e oggi è diventata un primo cittadino assolutamente brillante.

E’ pacifico che in politica siamo abuituati ad essistere a squallidi voltagabbana di ogni genere.

Adesso la prima cittadina dovrà spiegare anch’essa al Senatore Giarrusso quali peripezie abbia adottato per prima far traballare e poi convincere i consiglieri comunali di cui sopra ad un cambiamento di rotta assolutamente indecoroso per una politica che dovrebbe essere scritta con la P maiuscola e che invece ha toccato il fondo della quasi indecenza.

Buon lavoro, Ida…

 

9 COMMENTI
  • Avatar
    Sicarru 16 Aprile 2019

    Al di la dell’esito prevedibile di una vicenda ridicola da qualunque parte la si guardi, questo e’ quello.che la Politica con la P maiuscola ha lasciato in eredita’ a Porto Empedocle….La favola di Biancaneve e i 16 nani che non riescono a svegliarla. Il Principe azzurro ha da tempo cambiato Citta’….

  • Avatar
    giovanbattista perasso 16 Aprile 2019

    Semplicemente si sono accorti che il popolo era contrario alla sfiducia.

  • Avatar
    Salvarore 16 Aprile 2019

    I due consiglieri non sono assenti dell ultima ora bensi una detiene 4 “sole presenze in consiglio comunale Mentre il secondo é subentrato a un altra consigliera dimessasi soltanto poche settimane fa quindi a mio. Parere a fatto bene a mantenersi fuori dal dibattito

  • Avatar
    Gerry 16 Aprile 2019

    Credo che bisognera’ controllare in un futuro prossimo….chi ne trarra …”benefici”….

  • Avatar
    Simone 16 Aprile 2019

    Aldilà di tutto, per coerenza, per amor proprio, per rispetto dei cittadini, chi ha sottoscritto le mozioni di sfiducia che, poi, non ha votato in Consiglio, dovrebbe rassegnare le dimissioni ad horas.
    In mancanza di tale atto, i Consiglieri che hanno votato per la sfiducia dovrebbero dimettersi in massa.
    Troppo alto come pensiero, vero?

  • Avatar
    Marco 16 Aprile 2019

    Caro Direttore, pensare che i membri di quel Consiglio Comunale possano fare la politica con la P maiuscola è pura illusione. Sarò elitario, sarò presuntuoso, ma credo che in questa vicenda non si salvi nessuno. Tutti hanno perso qualcosa: chi più, chi meno. Resta da vedere quale sia l’argomentazione a sostegno del cambio di posizione politica che ha dovuto offrire l’agnello di Ciuccafa!

  • Avatar
    Rosa 16 Aprile 2019

    Un sussulto di dignità imporrebbe dismissioni in massa dei Consiglieri che non si ritrovano con la gestione carmina

  • Avatar
    peppe 16 Aprile 2019

    Caro Direttore, diffonderò all’estero

  • Avatar
    LuigiAntonio 16 Aprile 2019

    Ma di cosa parlate? conoscete i fatti? il sindaco che ha celebrato la realizzazione di una panchina rossa contro la violenza sulle donne fa un accordo con un consigliere condannato a 4 anni per violenza sessuale nei confronti della moglie, fa un accordo con due consiglieri comunali dei quali uno fa finta di votare si alla sfiducia perchè sa il suo voto ormai ininfluente e con loro concorda già l’assessorato alla nettezza urbana e poi chiude un accordo con un altro consigliere offrendo sull’altare del tradimento della propria dignità lottizzazioni di terreni a iosa. Sono curioso di vedere questa cosaccia di Sindaco gridare Onestà Onestà Onestà

POSTA UN COMMENTO