Home / In evidenza  / “Mala tempora currunt” per l’amministrazione di Porto Empedocle

“Mala tempora currunt” per l’amministrazione di Porto Empedocle

“Mala tempora currunt” per l’amministrazione comunale di Porto Empedocle presieduta dalla sindaca Ida Carmina, del Movimento 5 Stelle. Lo scorso 13 marzo hanno presentato una seconda mozione di sfiducia al sindaco i consiglieri Dario Puccio e Salvatore Bartolotta, depositando l’atto nella presidenza del Consiglio comunale affinchè anche altri consiglieri lo firmino. Servono, in particolare, 7 firme per trattare l’argomento all’ordine del giorno del Consiglio comunale. E gli stessi consiglieri Puccio e Bartolotta hanno affermato: “La mozione è frutto di una sofferta ed articolata riflessione politica e amministrativa. E’ stato doveroso da parte nostra dire basta ad una gestione amministrativa fallimentare dell’attuale giunta di governo. La mozione di sfiducia è stata presentata nell’interesse generale della collettività empedoclina e quindi vuole, da un lato, porre fine a questa disastrosa esperienza amministrativa, dall’altro essere da stimolo verso le forze locali che per troppo tempo sono state in silenzio”. Nel frattempo, adesso è in itinere un’altra mozione di sfiducia, la terza. Infatti, i gruppi consiliari che si riconoscono nelle posizioni politiche di Riccardo Gallo, Filippo Caci e Roberto Di Mauro hanno in cantiere una mozione con almeno 7 firme, così da rendere la mozione discutibile in Consiglio comunale concretizzando l’obiettivo di consolidare e rendere compatto il fronte dell’opposizione e porre poi l’intero Consiglio comunale empedoclino nella facoltà di votare assumendosi ciascun consigliere le proprie responsabilità.

 

2 COMMENTI
  • Avatar
    Sicarru 16 Marzo 2019

    Prima hanno fatto la gara a chi parlava di meno, ora la faranno a chi scrive più mozioni. La verità è che siamo a questo punto perché la responsabilità è di tutte le forze politiche tradizionali e, in particolar modo, della ignoranza amministrativa dei loro riferimenti locali che hanno fatto talmente schifiare la gente da aprire le porte all’inconsistenza amministrativa attuale. Speriamo ora che la Città possa uscire da questo medioevo politico ed amministrativo

  • Avatar
    Viola 17 Marzo 2019

    Unn’avi cuntu d’ora ca a marina mala tempora currunt…

POSTA UN COMMENTO