Home / In evidenza  / Bando illuminazione, Carlisi (M5S): “più volte abbiamo segnalato il bando e si sono girati dall’altro lato”

Bando illuminazione, Carlisi (M5S): “più volte abbiamo segnalato il bando e si sono girati dall’altro lato”

Sulla mancata partecipazione dell’Amministrazione di Agrigento al bando per l’illuminazione interviene anche il consigliere del M5S Marcella Carlisi che dichiara: “

Ieri ho letto sulla stampa che  le “colpe” per la mancata partecipazione al bando sulla pubblica illuminazione sia da addebitare, secondo questa amministrazione, alle amministrazioni precedenti perché non hanno realizzato il PAES.

Questa amministrazione dimentica di essere al governo da 3 anni e mezzo e di PAES in questi anni se ne è parlato più volte. Ne ho chiesto l’adozione, attraverso mozioni ed interrogazioni ma la speranza vera, dopo mille promesse degli assessori, è nata solo qualche giorno fa.

Ma i flop ai bandi sono una costante di questa amministrazione. Ecco uno dei prossimi:

Ho segnalato mesi fa all’amministrazione la presenza di un bando regionale che mette a disposizione fino a 500mila euro a fondo perduto per la ristrutturazione/costruzione di asili comunali.Il bando scade il mese prossimo ma gli uffici  fanno sapere che non proporremo  nessun progetto, nemmeno quello relativo all’asilo Esseneto chiuso da anni, perché nessuno si può occupare della progettazione.banco illumi

Sembra infatti che il nostro personale, non avendo usufruito dell’opportuno aggiornamento, non sia nella possibilità di fare simili progetti e quindi anche questi soldi andranno persi.

Nel bando, che si trova qui: http://pti.regione.sicilia.it/portal/pls/portal/docs/149119756.PDF , sono segnalate diverse possibilità ma non siamo in grado di coglierne alcuna, anzi a breve saremo costretti a pagare una società di progettazione.

Per la “fortuna” di questa amministrazione possiamo ancora progettare “utilità cittadine” come la ristrutturazione di via Cesare Battisti!

Il mancato aggiornamento della formazione del personale causa molte spese, ad esempio, fa si che non abbiamo nessuno nella pianta organica che possa accatastare gli immobili comunali.Se c’è qualche “protagonista civico” nei dintorni batta un colpo!”

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO