Home / In evidenza  / Ribera, accoltellò ragazzo dopo partita biliardo: Scoma condannato a 5 anni

Ribera, accoltellò ragazzo dopo partita biliardo: Scoma condannato a 5 anni

Arriva anche il terzo grado di giudizio che mette il punto finale alla vicenda legata al tentato omicidio di un ragazzo riberese avvenuto nel 2015 dopo una tragica partita di biliardo. La Corte di Cassazione conferma quanto già sancito dall’Appello: Stefano Scoma viene condannato a 5 anni di reclusione mentre il fratello Vincenzo assolto.

I due erano accusati di tentato omicidio. Nell’ottobre 2015 una partita di biliardo stava per trasformarsi in tragedia. In seguito ad un battibecco avvenuto all’interno della sala giochi Vincenzo Scoma avrebbe tirato fuori un coltello a serramanico ma fu il fratello Stefano ad accoltellare il rivale alla schiena perforandogli un polmone.

Subito la corsa in ospedale e l’avvio delle indagini da parte dei Carabinieri della locale Tenenza che, su indicazioni di diversi testimoni, si recarono a casa degli Scoma dove trovarono il coltello utilizzato.

In primo grado il giudice di Sciacca aveva condannato Stefano Scoma a 5 anni mentre 3 anni e 2 mesi erano stati inflitti al fratello; l’Appello aveva parzialmente modificato la condanna assolvendo soltanto Vincenzo Scoma. Adesso arriva la sentenza della Cassazione.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO