Home / In evidenza  / Pullara interviene sul dibattito stabilizzazione o concorso per gli ex sportellisti, basta alibi e rimbalzi di responsabilità.

Pullara interviene sul dibattito stabilizzazione o concorso per gli ex sportellisti, basta alibi e rimbalzi di responsabilità.

Il comma 258 dell’articolo 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145 ha contemplato all’interno del Fondo per il reddito di cittadinanza una somma che si aggira intorno al miliardo di euro assegnata ai centri per l’impiego per gli anni 2019 – 2020. La norma ha individuato nelle figure dei cosiddetti “navigator” coloro che dovranno esercitare la funzione di intermediari tra il disoccupato, chi usuifruirà del reddito di cittadinanza e le aziende, con lo specifico scopo di far incontrare domanda e offerta di lavoro. Visto che –  interviene l’on. Pullara – in seno  alla Regione siciliana sono già presenti le figure professionali che possono compiere i compiti a sostegno dei centri per l’impiego,  e mi riferisco proprio agli ex sportellisti, che si sono già occupati di queste attività e che in questo momento sono senza occupazione, per tale ragione io ed il mio gruppo appoggiamo la proposta che ci si possa avvalere, come tutor (navigator), dei lavoratori del bacino ex sportellisti, in virtù della loro esperienza maturata nel corso degli anni, anche in ragione del fatto che lo stesso personale all’ora, assunto all’atto della riforma degli uffici di collocamento che vennero trasformati in centri per l’impiego, formò finanche i dipendenti del medesimo ufficio.  

Non riesco a comprendere – sottolinea il capogruppo dei Popolari Autonomisti – Idea Sicilia – i motivi per cui  l’on. Cancelleri ed i suoi colleghi pentastellati si oppongano a questa proposta avanzando l’idea insensata del concorso. E a tal proposito su questo argomento la Lega cosa dice? Perché non prende posizione?” “I lavoratori ex sportellisti” – conclude Pullara – “devono essere tutelati, e la stabilizzazione è l’unica strada percorribile per dare dignità a questi cittadini e per rispettare gli impegni che tutti indistintamente ci siamo assunti durate la scorsa campagna elettorale.”    

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO