Home / In evidenza  / Gioacchino Nicastro e Toto’Scozzari: incontro con il Prefetto Caputo sull’isolamento viario di Casteltermini,un momento di sintesi e sinergia che ci fanno ben sperare.

Gioacchino Nicastro e Toto’Scozzari: incontro con il Prefetto Caputo sull’isolamento viario di Casteltermini,un momento di sintesi e sinergia che ci fanno ben sperare.

A margine dell’incontro di oggi in Prefettura ad Agrigento sulle problematiche ricadenti nel comune di Casteltermini,il Sindaco Nicastro e l’Assessore Scozzari ringraziano vivamente il Prefetto Dario Caputo per l’attenzione,la disponibilità e l’interessamento che ha mostrato.

I due amministratori dichiarano:

“Il dramma che vive il territorio di Casteltermini va affrontato e risolto con decisione,nell’incontro di oggi abbiamo illustrato tutte le criticità che attengono questo territorio da troppo tempo.Abbiamo riscontrato da parte del Prefetto una grande disponibilità ad affrontare queste problematiche che hanno affossato la normale vita dei cittadini castelterminesi.

C’è stato un feed-back e una sintonia nel capire al meglio tutte le problematiche: dalla viabilità provinciale,dai problemi dell’unica strada a oggi aperta che è la Passo Fonduto,ai problemi primari per raggiungere le due stazioni ferroviarie,all’eterno imbuto del ponte di Milena sulla ss. 189 che da più di cinque anni semaforizzato e senza alcuna risoluzione da parte dell’Anas.

Abbiamo illustrato pure i progetti che questa amministrazione ha presentato alla protezione civile regionale per la regimentazione delle acque e dei muri di cinta oltre ad altre aree a rischio idrogeologico o statico che sono da codice rosso.

Al Prefetto abbiamo consegnato un dossier cartaceo dove c’è anche la cronistoria di questi ritardi che vanno subito colmati nell’interesse di questa comunità che è allo stremo delle forze e ribadiamo che il nostro intento è lavorare e superare questo stato delle cose e questo incontro ha aperto una breccia dopo troppi slogan e messaggi che non hanno lasciato traccia per ripristinare i collegamenti a oggi segnati terribilmente dall’insicurezza e dallo stato di abbandono viario che non possiamo avallare.”

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO