Home / In evidenza  / Ho visionato il progetto della via Cesare Battisti e non mi permetto di dare giudizi estetici

Ho visionato il progetto della via Cesare Battisti e non mi permetto di dare giudizi estetici

due spazi perpendicolari diventeranno bicolore con settori in pietra ragusana bianca satinata e anticata e settori in pietra lavica. Ci saranno panchine, un’aiuola e  una fontana bicolore nella parte che da sulla via Pirandello . Sulla mia pagina Facebook, è possibile trovare una descrizione più dettagliata.

La progettazione della spesa dei soldi della tassa di soggiorno, però, dovrebbe essere “partecipata”  con la cittadinanza e, soprattutto, con chi opera nel settore del turismo.

Ribadisco che, nel regolamento per la tassa di soggiorno, la riqualificazione di una via della città non è tra le possibilità di spesa che sono specificate dall’art 2 bis.

Gli operatori da sempre, tra le altre cose, chiedono  bagni pubblici, maggiori servizi per i turisti, soluzioni di trasporto più efficienti, segnaletica migliore.

Questa volta i soldi non provengono da finanziamenti per sistemare le piazze, da utilizzare con la scusa che sennò vengono  persi.

I 250mila euro che saranno utilizzati provengono dalle somme raccolte, euro dopo euro, dalle strutture ricettive della nostra Città.

Il mio compito di controllo, come Consigliere comunale, l’ho effettuato e continuerò a farlo.

Ho aperto il progetto alla cittadinanza e adesso sapete cosa ci aspetta e con quali soldi sarà realizzato. Attendo da cittadini e operatori un indirizzo “politico”. Partecipate alle vicende della Città!

3 COMMENTI
  • Avatar
    Pietro Tornabene 27 Gennaio 2019

    L’esortazione della consigliera Carlisi a partecipare/vigilare sull’operato dell’amministrazione comunale se è sacrosanta in linea di principio lo diventa ancor di più fino ad essere un dovere se si esaminano i rilievi da lei avanzati.
    In sostanza si rileva che i fondi per la realizzazione dei lavori descritti derivano dalla tassa di soggiorno a quanto pare disciplinata da un regolamento. Quest’ultimo non menziona che i fondi derivanti dalla tassa di soggiorno possano essere impiegati per tale destinazione mentre la loro collocazione è prevista dall’art. 2-bis evidentemente pare di capire per servizi ai turisti ed altro,
    Se così, risulta evidente la violazione di una norma, il regolamento comunale, ed il che non può essere certamente ammesso.

    • Avatar
      Marcella 28 Gennaio 2019

      Sicuramente si farà una segnalazione e la richiesta di un parere all’assessorato Enti locali.

  • Avatar
    giovanni parisi 29 Gennaio 2019

    Sono completamente d’accordo per la sistemazione di una strada nel centro della città, una delle più frequentate dai cittadini e dai forestieri, con i fondi della tassa di soggiorno. Senza questi fondi, visto che il comune è completamente “a secco”la strada rimarrebbe cosi come è oggi. L’unica osservazione che voglio fare è che i costi rispetto ai lavori non siano esagerati o peggio ancora i lavori non vengano fatti a regola d’arte o differenti dal progetto. numerosi esempi haimè di altre opere realizzate negli ultimi anni mi lasciano perplesso e mi inducono a fare questa riflessione. Spesso altissimi ribassi d’asta portano a tali inconvenienti e realizzazioni che lasciano il tempo che trovano. Invito il sindaco a non sperperare in inutili convegni, o manifestazioni pseudo artistiche le altre somme e di investirli in opere che diano ai cittadini e al forestiero adeguati servizi all’altezza delle altre città turistiche.

POSTA UN COMMENTO