Home / In evidenza  / Favara, truffa on line, condannata una donna

Favara, truffa on line, condannata una donna

Il giudice monocratico Vincenzo Ricotta ha condannato una donna di Favara, di 32 anni, Paola Lombardo, a 4 mesi e 20 giorni di arresto.

La favarere era stata coinvolta in una una truffa online. La stessa avrebbe messo in vendita un metal detector e, a pagamento avvenuto (della somma di 250 euro), avrebbe inviato un sacchetto contenente mattoni.

A processo sono finiti anche la madre della donna, Giuseppa Sciumè, 54 anni, titolare di una carta di credito prepagata. e un amico della condannata, Simone Tuzzolino, 25 anni, la cui posizione è stata stralciata per problemi di notifica.

La trentaduenne, in aula, ha ammesso le accuse addebitatele e ha scagionato la madre che infatti è stata assolta.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO