Home / 2018 / Novembre (Pagina 4)

Si terrà domani mattiana alle 9.30 nella Sala Luca Crescente del Conosrzio Universitario di Agrigento in Va Quartararo, l’Attivo unitario di Cgil, Cisl e Uil per «Una piattaforma unitaria sulla Legge di Bilancio».

Presiederà i lavori Emanuele GALLO Segretario Generale CISL AG/CL/EN.La relazione è stata affidata a Gero ACQUISTO, Segretario Generale UIL Agrigento e le conclusioni a Michele PAGLIARO, Segretario Generale della CGIL Siciliana.

Nel corso dell’iniziativa interverranno oltre a delegati  e dirigenti di CGIL CISL UIL Agrigento anche Rosanna LA PLACA – della Segreteria regionale CISL; Massimo RASO , Segretario CGIL Agrigento, Maurizio SAIA Segretario Territoriale CISL Ag/Cl/En e Claudio BARONE Segretario generale UIL Sicilia.

Era necessaria un’iniziativa unitaria di Cgil, Cisl e Uil rispetto all’andamento incerto dell’attuale governo e in particolare sulla Legge di Bilancio che presenta più ombre che luci.

 L’esecutivo “gialloverde” da un lato professa di voler superare i vincoli europei, dall’altro si scontra con l’assenza di politiche serie e concrete per creare nuova occupazione e ammortizzatori sociali per tutti, soprattutto per la popolazione del Mezzogiorno.

Al centro del confronto di domani, il Def e le sue criticità ma anche le vicende della nostra provincia in  cui abbandono e l’emigrazione non sembrano avere soluzione di continuità e dove occorre una ripresa della mobilitazione sindacale.

Continua nei teatri più importanti d’Italia il viaggio di Edoardo Bennato nel mondo di buoni e cattivi. Il “Pinocchio & Company Tour” sarà a Catania il 6 dicembre al Teatro Metropolitan in un’unica data siciliana.
La nuova tournée parte dall’ultimo singolo “Mastro Geppetto” e continua tra i brani storici del rocker. On stage la formazione ormai consolidate composta da Giuseppe Scarpato (chitarre), Raffaele Lopez (tastiere), Gennaro Porcelli (chitarre), Roberto Perrone (batteria), Arduino Lopez (basso). E a completare il quadro di grande musica il “Quartetto Flegreo”, formatosi a Napoli nel 2002.
Quasi tre ore di musica, video ed interazione con il pubblico a rendere il concerto di Bennato non una semplice esibizione, ma una vera e propria esperienza emozionale.
Bennato continua il suo viaggio, di città in città, parlando di un mondo fatto di buoni e cattivi, dove sbeffeggiare i potenti, inneggiando alla forza umana del popolo e passando per il più classico tra i sentimenti ispiratori dei poeti della canzone: l’amore. Il tour inizierà i primi giorni di novembre per terminare a metà dicembre, coinvolgendo molte città italiane. Dopo Catania, il tour sarà l’ 8 dicembre a Bari (Teatro Team), il 10 dicembre ad Assisi (Teatro Lyrick), e l’11 dicembre a Cremona (Teatro Ponchielli). La produzione artistica del tour è curata da New Step, in collaborazione con Dimensione Eventi e Ventidieci. Biglietti ancora disponibili su ticketone e nel circuito di prevendite abituale. Infoline: 0112632323; 0957167186.

E’ in programma per questa mattina alle 12, il vertice in Prefettura ad Agrigento, per discutere e provare a trovare una soluzione all’ennesima emergenza rifiuti in cui si trova Porto Empedocle a causa dei ritardi nei pagamenti da parte del Comune alle imprese della Realmarina che non riescono a garantire una continuità negli stipendi degli operatori ecologici. La città è ormai invasa dai rifiuti sia in centro che nelle periferie e la situazione sembra di difficile soluzione viste le recenti dichiarazioni del sindaco Ida Carmina che sottolinea l’esiguità delle risorse economiche nelle casse del Comune. All’incontro di questa mattina ci saranno, oltre ai rappresentanti della prefettura, quelli dell’amministrazione comunale empedoclina e delle imprese della Realmarina.

L’assessore comunale all’Ecologia, Nello Hamel informa che nella giornata di domani, venerdì 30 Novembre, il ritiro della plastica per problemi di discarica, avverrà a partire dalle ore 11.30 e continuerà nel pomeriggio. Pertanto i mastelli con la plastica potranno rimanere all’esterno delle abitazioni sino a pomeriggio inoltrato.L’assessore Nello Hamel è grato ai cittadini per la fattiva collaborazione che consentirà di non interrompere il ciclo della raccolta differenziata.

Un uomo di 85 anni, pensionato, è stato fermato dagli agenti della sezione Volanti della Questura di Agrigento mentre era  intento ad esercitare l’attività di parcheggiatore abusivo. L’uomo aveva deciso di “arrotondare” la pensione statale di cui è titolare.

L’anziano, bloccato in via Empedocle, è stato trovato in possesso di numerose monetine che aveva “guadagnato” facendo il guardia-macchine senza averne autorizzazione.

Per questo motivo, per lo stesso, è stato disposto un provvedimento di allontanamento per 48 ore con l’obbligo di non esercitare più tale attività

Un incidente stradale frontale tra auto, con 2 feriti, si è verificato, ieri mattina, nei pressi del Villaggio Peruzzo di Agrigento.

A scontrarsi due automobili, una Renault Megane, condotta da un uomo di 55 anni, agrigentino, e una Toyota Yaris con a bordo un uomo, col figlioletto, anche loro della Città dei Templi.

Questi ultimi due hanno riportato delle ferite e per questo sono stati soccorsi trasportati in ambulanza al Pronto Soccorso del San Giovanni di Dio. Le loro condizioni, comunque, non sono gravi.

Sul luogo del sinistro si sono portati gli uomini dell’antinfortunistica stradale della polizia municipale di Agrigento che hanno effettuato i rilievi utili all’accertamento di eventuali responsabilità.

E’ accusato di aver sparato al cognato, al culmine di una lite, uccidendolo. Per lui la Procura chiede che venga recluso. Il pm Emiliana Busto, infatti, ha chiesto al Tribunale del Riesame di Palermo la disposizione della custodia cautelare in carcere per Raimondo Burgio, 35 anni, di Palma di Montechiaro, fermato dai Carabinieri con l’accusa di aver ucciso il cognato, Ignazio Scopelliti, bracciante agricolo di 47 anni, assassinato con due colpi di pistola in via Palladio, arteria centrale del paese, lo scorso 2 novembre.

Il reo confesso – assistito dall’avvocato Santo Lucia – si è presentato davanti al Gip per l’udienza di convalida dopo esser stato fermato dai carabinieri della stazione di Palma poche ore dopo il delitto. Insieme al cognato della vittima, in un primo momento, era stato posto in stato di fermo anche il suocero. Dopo una instancabile resistenza con il respingimento di ogni accusa Raimondo Burgio ha confessato dopo che una telecamera di sorveglianza lo ha immortalato nella scena del crimine.

“Ho tentato di difendermi perché sapevo che mio cognato girava armato di coltello e minacciava ripetutamente mia sorella. Quella mattina, dopo averlo visto discutere con mia madre, ho visto che si è avvicinato con fare minaccioso verso di me e, temendo per la mia incolumità, ho sparato.”

E’ questo quanto dichiarato da Burgio davanti al Gip del Tribunale di Agrigento aggiungendo anche che la famiglia aveva anche presentato querela in Procura in seguito ad una situazione sempre più complicata.

Burgio, che ha mostrato un atteggiamento particolarmente collaborativo in sede di convalida, ha ottenuto gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico.

E’stato nominato dal Prefetto di Agrigento, Dario Caputo, il nuovo commissario di Girgenti Acque. E’l’ex commissario dell’Asp di Agrigento, l’ingegnere Gervasio Venuti, 63enne.

Girgenti Acque è la societa’ che gestisce le reti idriche in 27 dei 43 comuni della provincia e la scorsa settimana ha avuto un’interdittiva antimafia, che ha costretto Marco Campione a dare le dimissioni da presidente.

Venuti dovrà garantire la regolarita’ del funzionamento degli impianti in attesa che, dopo la risoluzione del contratto di servizio decisa nei giorni scorsi dall’Assemblea dei sindaci, venga individuata una nuova forma di gestione, fermo restando che Girgenti Acque S.p.A. ha impugnato l’interdittiva davanti ai giudici del Tar.

Gervasio Venuti, funzionario della Regione siciliana, e’ commissario uscente dell’Asp di Agrigento, un ruolo da lui ricoperto negli ultimi 18 mesi.

chuave

È uno dei fenomeni del momento per quanto riguarda il mercato delle auto. Una soluzione nuova, semplice e veloce che sta rivoluzionando il modo di intendere il mercato delle auto. Oggi abbiamo l’occasione di fare due chiacchiere con una delle aziende leader del settore: SoluzioneAuto.

Grazie per aver accettato il nostro invito.

Grazie a voi per l’invito. Per noi è un vero piacere confrontarci con altri professionisti che hanno deciso di investire su internet proprio come abbiamo deciso di farlo noi da qualche tempo.

Internet è il vero motore di questo settore, giusto?

Come ormai accade per tutti i settori del commercio, anche quello dell’automotive ha scoperto come internet possa dare delle soluzioni maggiori sia come visibilità, per chi vuole vendere (privati o concessionarie), sia come scelta e occasioni per chi desidera acquistare. Noi abbiamo ben compreso le infinite potenzialità della rete ed abbiamo deciso di raggiungere un obiettivo ben specifico, quello di dare la possibilità, a chi vuole vendere la propria auto, di affidarsi a professionisti che nel giro di pochi giorni, riceveranno una nostra valutazione iniziale del loro veicolo ed un’offerta economica. Se accettata, ci sarà un appuntamento nella sede più vicina per visionare l’auto dal vivo e ricevere l’offerta definitiva di acquisto da parte del compro auto. La valutazione può subire una modifica sia in senso positivo nel caso l’automobile fosse in ottime condizioni oppure una piccola modifica al ribasso in caso di evidenti problemi alla carrozzeria.

Una vera e propria rivoluzione, quindi, questa dei compro auto usate?

Siamo felici di questo. Vogliamo che i nostri clienti siano soddisfatti e felici del lavoro svolto. Affidandosi a noi, ma anche a qualsiasi altro compro auto usate serio, i privati non saranno più costretti ad aspettare che un compratore si faccia avanti. In più si risparmia tempo ed allo stesso tempo non si corre il rischio di ritrovarsi in situazioni sgradevoli come avere a che fare con truffatori e malintenzionati vari.

Quanto tempo passa prima di concludere l’affare?

Poche, pochissime ore! Una volta che il cliente trova convenienza nella nostra offerta e appurato che la documentazione dell’automobile sia regolare, la liquidazione viene fatta immediatamente. E questo rappresenta uno dei più grandi vantaggi che siamo in grado di offrire ai nostri clienti. In questo modo l’auto diventa un vero e proprio assegno circolare che viaggia su quattro ruote.

Ed il pagamento in che forma avviene?

Può avvenire in più modi, ovviamente conformi alla legge. La forma più apprezzata è quella in contanti, ovviamente entro i limiti imposti dalla legge, ovvero 2999€, o con assegno circolare assolutamente emesso e garantito direttamente dalla banca in presenza del cliente.

Quindi la vostra è una realtà destinata ad avere sempre più successo?

Facendo i dovuti scongiuri, dovrebbe essere così. Noi offriamo un servizio innovativo, semplice e veloce. Chi vuole vendere la propria auto, per svariate ragioni, come semplicemente non avere così tanta voglia di pubblicare un annuncio su giornali o internet per chissà quanti mesi e senza la reale possibilità di vendita. Noi evitiamo tutto ciò, e permettiamo agli utenti di liberarsi della propria auto nel giro di pochi click.

Ringraziamo SoluzioneAuto per il tempo che ci ha dedicato e ci auguriamo allo stesso tempo di aver aiutato i tanti nostri lettori che ci hanno chiesto maggiori informazioni proprio su questo nuovo servizio che sta spopolando anche nella nostra regione.