Home / In evidenza  / Pernacchie al 113 e 112, bloccati gli autori delle telefonate anonime: sono due bimbi

Pernacchie al 113 e 112, bloccati gli autori delle telefonate anonime: sono due bimbi

Pernacchie oppure silenzio, minuti di interminabile mutismo. Raffica di chiamate, nel pomeriggio di giovedì, alle sale operative dei carabinieri e della polizia di Stato. E dal 112, così come dal 113, gli operatori non hanno potuto far altro che cercare di capire se c’era qualcuno in difficoltà, nel caso del silenzio, o che si prendesse gioco di loro, nel caso delle pernacchie.
Un pomeriggio infernale durante il quale s’è anche temuto che qualcuno – magari veramente in difficoltà – non riuscisse ad agganciare la linea telefonica per chiedere aiuto. Localizzata, dalla polizia di Stato, la location da dove partivano le chiamate: una cabina telefonica del Villaggio Mosè, una pattuglia della sezione “Volanti” della Questura di Agrigento s’è recata, per un controllo mirato, sul posto. E all’interno di quella cabina telefonica – forse una delle ultime rimaste in circolazione – ha trovato due bambini. La burla, decisamente maldestra, veniva fatta da due piccoletti di 9 anni. Due bambini non imputabili. Se lo fossero stati avrebbero naturalmente rischiato una bella denuncia per interruzione di pubblico servizio. I piccoli agrigentini sono stati riconsegnati, dopo che gli è stato spiegato l’importanza dei numeri delle sale operative, alle loro famiglie. Genitori che non hanno potuto che continuare la “ramanzina”.
 

 

 

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO