Home / Secondo Piano  / Agrigento: aspettando il riesame sul caso dell’imprenditore Burgio si decide sugli arresti domiciliari
   

Agrigento: aspettando il riesame sul caso dell’imprenditore Burgio si decide sugli arresti domiciliari

 

Giuseppe Burgio, 54 anni, finito in manette, poi in carcere e, successivamente agli arresti domiciliari, con l’ accusa di aver detratto circa cinquanta milioni di euro dalle imprese di cui era titolare, auspica nella scarcerazione.

La difesa dell’imputato, l’avvocato Carmelita Danile, ha presentato un appello di revoca della misura cautelare nei confronti dell’uomo dopo che la Cassazione aveva annullato la sentenza del Riesame a cui i giudici della Suprema Corte aveva rimandato le carte per una nuova decisione.
Burgio è stato condannato, in primo grado, a 8 anni per l’accusa di bancarotta fraudolenta.

L’udienza, infatti, è stata rinviata, dal Tribunale del riesame, al 15 Novembre per decidere sulla sorte dell’imprenditore, esaminando la sentenza di primo grado per poi emettere la loro decisione sull annullamento degli arresti domiciliari.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO