Home / In evidenza  / ADIC ha presentato un esposto all’A.N.A.C. Per il mancato decollo della gestione del servizio di riscossione dei tributi locali da parte del Comune di Licata
   

ADIC ha presentato un esposto all’A.N.A.C. Per il mancato decollo della gestione del servizio di riscossione dei tributi locali da parte del Comune di Licata

 
L’ADIC (Associazione per la Difesa del Cittadino) ha presentato un esposto all’A.N.A.C. (L’Autorità nazionale anticorruzione) in merito al mancato decollo della gestione in house de servizio di riscossione dei tributi locali da parte del Comune di Licata (nonostante la delibera del Commissario Straordinario n. 114 del 28/12/2017 con cui è stata sancita la gestione diretta del servizio) ed al fine di valutare se l’adozione di diverse determine dirigenziali con cui il Comune di Licata ha affidato servizi alla Muncipia S.p.A. tramite trattativa diretta nel corso del 2018, possa in qualche modo violare il c.d. “principio di rotazione” espressamente sancito dall’art. 36, comma 1, d.lgs. n. 50/2016, in virtù del quale l’affidamento al contraente uscente deve avere carattere eccezionale e deve richiedere un onere motivazionale più stringente, al fine di evitare il consolidamento di rendite di posizione in capo al gestore uscente (la cui posizione di vantaggio deriva soprattutto dalle informazioni acquisite durante il pregresso affidamento), soprattutto nei mercati in cui il numero di agenti economici attivi non è elevato. ( v. parere del Consiglio di Stato n. 1329 del 13 settembre 2016 e TAR Calabria, sez. I, 14/5/18 n. 1007).
L’esposto all’ANAC è stato presentato nell’interesse dei cittadini licatesi, per tutelare i loro diritti nei confronti delle Istituzioni attraverso il controllo sul loro operato e sull’utilizzo delle risorse pubbliche.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO