Home / In evidenza  / Busta con proiettile per Claudio Fava

Busta con proiettile per Claudio Fava

Amaro inizio di settimana al mattino di oggi per il presidente della Commissione regionale antimafia, Claudio Fava. Una lettera contenente un proiettile calibro 7.65, indirizzata al presidente della commissione parlamentare d’indagine sulla mafia, è stata recapitata a Palazzo dei Normanni, sede dell’Assemblea Regionale. La Digos ha già provveduto al sequestro della busta e del contenuto. Fava è stato eletto alla presidenza della Commissione regionale antimafia lo scorso 16 maggio. Già dal mese successivo, la Commissione ha avviato un’indagine conoscitiva sul cosiddetto “sistema Montante”, mentre da luglio indaga anche sul fronte dei depistaggi sulla strage di via D’Amelio emersi dalla sentenza del Borsellino quater. Nei giorni scorsi all’Assemblea è stata approvata la legge proposta da Claudio Fava sull’obbligo per i parlamentari regionali di dichiarare la propria eventuale appartenenza a logge massoniche.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO