Home / Agrigento  / Girgenti Acque: dipendenti licenziati e 81 indagati

Girgenti Acque: dipendenti licenziati e 81 indagati

E’ di stamattina la nuova tornata di tagli aziendali, e le verifiche da parte dei militari della Guardia di Finanza di Agrigento

 

 

Nel frattempo sale il numero di dipendenti che perdono il lavoro. Altri quaranta stamattina sono stati letteralmente accompagnati alla porta.

Qualche mese fa erano stati annunciati i licenziamenti di un considerevole numero di unità del personale, e così è stato!

La motivazione del licenziamento da parte dell’azienda è di natura economica: la mancata realizzazione di progetti e l’impossibilità di ridurre i costi dell’acqua.

Un tragico epilogo, che i sindacati faranno fatica a contrastare.

Ancora una volta nell’occhio del ciclone delle verifiche e dell’assalto mediatico è la società agrigentina GA.

Stamattina la Guardia di finanza, coordinata dal procuratore Luigi Patronaggio e dal procuratore aggiunto Salvatore Vella è entrata negli uffici della società, che gestisce il Servizio Idrico Integrato di 27 Comuni della Provincia di Agrigento (acquedotti e fognature), ed ha acquisito i bilanci.

Tali avvenimenti portano con sé risvolti, abbastanza pesanti per laposizione di amministratori, società di revisione e sindaci. Nel registro degli indagati, al momento, circa 81 sono i nominativi.

Le accuse ipotizzate sono diverse: “associazione a delinquere, corruzione, truffa, riciclaggio e false comunicazioni sociali. La Procura ipotizza decine di episodi di corruzione legati alle assunzioni in Girgenti Acque di cui avrebbero beneficiato, in cambio di favori, politici, professionisti.”

 

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO