Home / In evidenza  / Assessore Riolo sul programma  di derattizzazione e di disinfestazione

Assessore Riolo sul programma  di derattizzazione e di disinfestazione

L’Assessore alla Sanità del Comune di Agrigento Dott. Gerlando Riolo comunica che è in corso un programma  di derattizzazione e di disinfestazione che nelle ultime settimane ha già coinvolto diverse zone cittadine ed è già stato predisposto, per i prossimi giorni, un intervento di derattizzazione nelle periferie della Città che interesserà i quartieri di Villaseta, Monserrato, Fontanelle, Cannatello, le frazioni di Montaperto e Giardina Gallotti e proseguirà successivamente in tutto il territorio cittadino. Accanto a questo sarà eseguito, laddove necessario, un intervento di disinfestazione per zecche e blatte, compatibilmente con la disponibilità economica.

Parallelamente prosegue il programma di disinfestazione delle zanzare con interventi larvicidi e adulticidi secondo un calendario già stilato e che interessa tutta la Città.

Inoltre sono stati rifunzionalizzati i bagni pubblici della via Manzoni, zona Stadio lato curva Nord, della piazzetta Taglialavoro (alla fine della scalinata che collega piazza Marconi con via Empedocle) e della via Mendola. E’ in via di definizione il Bando pubblico per l’affidamento e la gestione di tali bagni che verrà pubblicato in tempi brevi.  E’ una iniziale risposta ad una problematica reale e che interessa l’Utenza locale e i molti visitatori e Turisti; pur tra le pressanti difficoltà economiche dell’Amministrazione comunale si sta facendo in modo di eliminare i disagi per tutti i possibili fruitori di questo servizio.

E’ in via di pubblicazione il Bando per le postazioni fisse dei bagnini sulle spiagge libere del litorale di Agrigento; saranno previste 3 postazioni che si aggiungeranno a quelle che dovranno prevedere gli stabilimenti balneari. Il servizio avrà durata di un mese, sarà erogato dal 20 Luglio al 20 Agosto e il costo sarà a totale carico del Comune, sebbene la Legge prevede che debba esserci una compartecipazione della Regione e del Libero Consorzio Comunale di Agrigento (ex Provincia regionale) che però già da anni non fanno arrivare la spettante quota di finanziamento.

1COMMENTO
  • Avatar
    Andrea 1 Luglio 2018

    Questa amministrazione passerà alla storia per insipienza ed inefficienza; il ritornello che non ci sono fondi non interessa alla città, diventata impresentabile; non si comprende come impieghino le giornate se a luglio devono essere ancora emanati i bandi per la sicurezza sugli arenili o per la disinfestazione oramai quasi inutile poiché tarda; utilizzino i fondi delle loro indennità viceversa lascino la guida a chi ha capacità di governo; credono di impressionare le menti con la partecipazione al bando sulla città della cultura, progetto fondando tutto sul passato e non sul futuro, mentre lasciano morire per incapacità di visione il polo universitario, unica reale fonte di cultura perenne per questa città.

POSTA UN COMMENTO