Home / Secondo Piano  / Regione Sicilia ha lanciato l’ultimatum : “O ripartono subito i lavori o la ditta può dire addio al contratto”, per la Palermo – Agrigento

Regione Sicilia ha lanciato l’ultimatum : “O ripartono subito i lavori o la ditta può dire addio al contratto”, per la Palermo – Agrigento

La Palermo – Agrigento è attraversata, e interrotta, da cantieri spesso in stop, con gravi disagi agli utenti. Adesso, a fronte di ciò che ormai ha assunto i contorni di una vera e propria “incompiuta”, la Regione Sicilia ha lanciato l’ultimatum : “O ripartono subito i lavori o la ditta può dire addio al contratto”. L’impresa ravennate, che ha l’appalto della Palermo – Agrigento, ha già previsto la ripresa dell’intervento entro metà della prossima settimana. Le ragioni del blocco sarebbero legate alle frizioni fra Anas e la Cmc di Ravenna su una delle più importanti perizie di variante del maxi cantiere del raddoppio fra Palermo e Lercara Friddi. Infatti, un mese addietro l’impresa ravennate ha presentato varianti per quasi 80 milioni di euro, e tra le due parti vi sono ancora contese su circa 5-6 milioni di euro.

3 COMMENTI
  • Avatar
    philips 24 Giugno 2018

    Ricordatevi tutti che la ravennate è una cooperativa rossa, quindi abituata a gestire i lavori ad usum delphini. Spero che con questa nuova amministrazione anche le coop.rosse diventino imprese come quelle che non hanno appoggi politici.

  • Avatar
    Allucinante 24 Giugno 2018

    A prescindere dal çolore delle coop, purtroppo tutte le grandi opere finiscono in contenziosi infiniti perché con il massimo ribasso le imprese non possono eseguire i lavori quindi presentano varianti e suppletiva per recuperare, in danno alle imprese concorrenti che in fase di gara avevano oggetto un minor ribasso

  • Avatar
    Ghino di tacco 24 Giugno 2018

    Non preoccupatevi adesso è la stagione delle ciliegie e quindi si aggiusterà tutto.

POSTA UN COMMENTO