23/01/2020

ULTIME NOTIZIE
Home / In evidenza  / UIL – “Uila Agrigento: il rinnovo del contratto per i lavoratori agricoli e florovivaisti un buon risultato che dedichiamo a Sacko Soumayla e a tutti i lavoratori del settore”

UIL – “Uila Agrigento: il rinnovo del contratto per i lavoratori agricoli e florovivaisti un buon risultato che dedichiamo a Sacko Soumayla e a tutti i lavoratori del settore”

La Uila di Agrigento, con il segretario provinciale Gero Acquisto e tutto il gruppo dirigente provinciale della categoria, esprime soddisfazione per il rinnovo del contratto per il mondo agricolo.

“Non possiamo che esprimere una viva soddisfazione alla firma del nuovo contratto nel campo dell’agricoltura, dopo un confronto aspro che si è risolto nel migliore dei modi in un settore complesso e difficile quale quello dell’agricoltura. Il nuovo contratto, che dedichiamo al giovane senegalese attivista sindacale barbaramente ucciso in Calabria, segna un deciso punto a favore dei lavoratori e delle loro tutele.

I punti qualificanti di questo rinnovo sono:

1) appalti – regolamentazione ed obbligo di comunicazione agli Ebat territoriali dei contratti di appalto sottoscritti nella provincia;

2) welfare contrattuale – attraverso l’Eban saranno erogate indennità in caso di licenziamento per gli OTI nell’ultimo quadrimestre dell’anno pari al 30% del minimo retributivo della II area di due mensilità;

3) per i congedi parentali un’indennità pari al 40% del minimo retributivo della II Area, aggiuntiva al 30% di Legge, fino ad un massimo di sei mensilità;

4) assegno di solidarietà per i malati oncologici pari all’80% del minimo retributivo della II Area di sei mensilità per il periodo di aspettativa non retribuita;

5) indennità pari a due mensilità del minimo retributivo della II Area per le vittime di violenze di genere, aggiuntivo alle tre mensilità previste per Legge;

6) permessi straordinari: da 10 a 15 giorni il periodo di congedo matrimoniale per gli OTI; in caso di decesso il riconoscimento di 3 giorni di permesso per ciascun evento all’anno;

7) introduzione della facoltà per le imprese plurilocalizzate di sottoscrivere accordi aziendali e di gruppo, siglati dalle Parti stipulanti il CCNL, salvaguardando i trattamenti di miglior favore.

Siamo certi che quando si danno regole e tutele poi devono essere rispettate, ed è chiaro che si deve fare ancora tanto per combattere la piaga del lavoro nero e del caporalato e di qualsiasi abuso. La Uila ad ogni livello territoriale è impegnata ed è al fianco dei lavoratori per il rispetto della normativa e dei diritti dei lavoratori, in un settore che deve essere sminato da zone grigie e da abuso. E la morte del giovane sindacalista somala non resti invana”

 

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO