Home / In evidenza  / “Ripartire dal Centro”, venerdì 22 incontro all’ex Collegio dei Filippini sul futuro del Centro storico

“Ripartire dal Centro”, venerdì 22 incontro all’ex Collegio dei Filippini sul futuro del Centro storico

LOCANDINA_22_GIUGNO_COLLEGIO_FILIPPINI
Ripartire dai centri storici, rivitalizzare i cuori antichi delle nostre comunità, ragionare degli esempi virtuosi e consentire ai privati di sfruttare le agevolazioni finanziarie concesse a livello nazionale.
Di questo si parlerà il 22 giugno, a partire dalle 15, presso l’ex Collegio dei Filippini in via Atenea, nel corso della tavola rotonda “Ripartire dal centro” promossa dall’Ordine degli Ingegneri di Agrigento con il patrocinio del Comune capoluogo.
La giornata di studi si aprirà con un confronto moderato dal vicepresidente dell’Ordine degli Ingegneri, Epifanio Bellini, e al quale parteciperanno il cardinale di Agrigento Francesco Montenegro, il presidente dell’Ordine degli Ingegneri Alberto Avenia, il sindaco di Agrigento Calogero Firetto, l’ingegnere capo del Genio Civile di Agrigento Duilio Alongi e il presidente dell’Ordine degli Architetti Alfonso Cimino.
Conclusa la tavola rotonda, alle 16.30 saranno il vicesindaco di Agrigento ed assessore all’Urbanistica Elisa Virone e l’ingegnere capo dell’Utc di Agrigento Giuseppe Principato, a raccontare l’esperienza del Progetto “Girgenti” e ad esporre le possibilità oggi concesse per intervenire sul recupero dei prospetti delle abitazioni ricadenti all’interno del perimetro del toponimo creato dall’Amministrazione comunale due anni fa.
La giornata proseguirà con una serie di interventi tecnici finalizzati ad approfondire le varie sfaccettature del tema “centro storico”: se il professor Giuseppe Trombino, docente di Urbanistica presso l’università di Palermo relazionerà su “Le politiche dei centri storici”, la professoressa Lidia La Mendola, docente di Tecnica delle Costruzioni dell’università degli studi di Palermo si occuperà della “vulnerabilità sismica delle costruzioni dei centri storici”. La parte finale della giornata sarà tutta concentrata invece sulle opportunità e le modalità di utilizzo del “Sismabonus”, agevolazione prevista per coloro che investono in termini di misure antisismiche e che consente di ottenere una detrazione significativa delle imposte sul reddito. Mentre il professor Piero Colajanni, docente di Tecnica delle costruzioni presso Unipa si occuperà delle “procedure per la valutazione della vulnerabilità sismica secondo il Sismabonus”, il professor Calogero Cucchiara, anche lui docente di Tecnica delle costruzioni a Palermo e consigliere dell’Ordine degli Ingegneri di Agrigento, esporrà un esempio concreto di intervento di miglioramento nell’ambito delle agevolazioni previste dal bonus. Ultimo intervento previsto a chiusura della giornata sarà quello del dottore commercialista Giuseppe Piruzza, il quale relazionerà in merito alle “opportunità fiscali e le agevolazioni sulla sicurezza antisismica”. Il seminario è aperto e gratuito, per gli iscritti all’Ordine degli Ingegneri è previsto il rilascio di 3 crediti formativi e il modulo di adesione è scaricabile dal sito www.ordineingegneriagrigento.it.

 

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO