Home / Cronaca  / Catania, spari contro la maestra sospesa per maltrattamenti
   

Catania, spari contro la maestra sospesa per maltrattamenti

 

La maestra  59enne di una scuola elementare di Aci Catena è stata raggiunta stamane da una raffica di colpi di arma da fuoco proprio davanti il portone della sua abitazione.

L’insegnante era  stata sospesa dal lavoro per ordine del giudice per le indagini preliminari con l’accusa di maltrattamenti e lesioni volontarie ai danni di uno dei suoi piccoli alunni.

Questa mattina è stata la stessa donna a notare i fori nel vetro del portone. I carabinieri subito arrivati hanno rinvenuto alcuni proiettili calibro 7,65 esplosi da una pistola. La maestra ha raccontato ai militari intervenuti di aver sì sentito dei colpi ma di non avere minimamente sospettato che potesse trattarsi di colpi d’arma da fuoco.

Una vicina di casa ha reso la propria testimonianza ai carabinieri: ho sentito tre colpi ma mi sembrava che fossero stati gli stranieri che abitano qui vicino. La mia stanza da letto è proprio di fronte alla porta dove hanno sparato. Ero nel letto e stavo guardando la tv ma non mi sono alzata. E’ accaduto tutto in un attimo, non mi sono resa conto di quello che era successo. Poi stamattina una vicina di casa mi ha detto: ‘Hanno sparato alla porta di casa della maestra’ e solo allora ho capito”.

Gli uomini dell’Arma appartenenti alla compagnia di Acireale hanno acquisito le registrazioni delle telecamere puntate verso la porta dell’abitazione dell’insegnante 59enne per tentare di individuare i responsabili del gesto intimidatorio.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO