Home / In evidenza  / Spaccio di stupefacenti, assolto in Appello giovane empedoclino
   

Spaccio di stupefacenti, assolto in Appello giovane empedoclino

 

La Corte d’Appello di Palermo, Sezione Sesta Penale, accogliendo le conclusioni dell’Avv. Luigi Troja ha assolto Francesco Fiorica, oggi 23 anni, operaio di Porto Empedocle.

In particolare, il giovane empedoclino, all’epoca dei fatti 19 anni,  era accusato di avere spacciato sostanze stupefacenti del tipo hashish in una scuola superiore a Porto Empedocle, che lui stesso frequentava.

In primo grado a seguito di giudizio abbreviato dinanzi il GUP di Agrigento il giovane era stato condannato a mesi 4 di reclusione perché il fatto era stato riconosciuto come di lieve entità e gli erano state concesse le circostanze attenuanti generiche.

L’operazione svolta dal Commissariato P.S. marinaro vide effettuarsi anche sequestro di modiche quantità di sostanza.

Appellata la sentenza l’avv. Luigi Troja aveva sostenuto che benché la sostanza stupefacente di cui il Fiorica era stato trovato in possesso (a seguito di segnalazione e perquisizione) fosse hashish era invece dimostrato che il principio attivo fosse scarsissimo e quindi con nessuna capacità drogante e pertanto non fosse nociva. Era stato altresì dimostrato che nessuno gli studenti interrogati avesse ammesso di avere avuto offerta sostanza.

La Corte d’Appello ha assolto il giovane con la più ampia formula liberatoria “perché il fatto non sussiste”


NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO