Home / In evidenza  / Agrigento condannati due medici colpevoli per la morte di un neonato

Agrigento condannati due medici colpevoli per la morte di un neonato

Il Tribunale di Agrigento ha condannato la ginecologa Maria Concetta Rotolo, 60 anni, e il pediatra Antonino Cutaia, 61 anni, rispettivamente a 8 mesi e 1 anno e 2 mesi di reclusione, assolto invece l’infermiere Giovanni Moscato. 

I due erano accusati per la vicenda della morte di un neonato di Licata, deceduto nel 2011. Il piccolo nacque all’ospedale di Agrigento ma morì poche ore dopo per complicazioni dovute ad una malformazione cardiaca durante il tragitto in ambulanza da Agrigento a Taormina; la culletta termica nella quale il piccolo è stato trasportato non funzionava e il viaggio si è protratto per oltre sette ore. Troppo tempo per tentare in seguito un intervento chirurgico.

 

 
NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO