Home / Cronaca  / Amministratori pubblici nel mirino

Amministratori pubblici nel mirino

Amministratori pubblici nel mirino, tra danneggiamenti e intimidazioni: i casi di Porto Empedocle, Ribera e Monreale.

Non solo la testa di una mucca innanzi all’abitazione di campagna della sindaca di Porto Empedocle, Ida Carmina: anche il collega sindaco di Ribera, Carmelo Pace, ha subito una presunta intimidazione. La sua automobile, posteggiata in prossimità del Municipio della “città delle arance”, è stata danneggiata ma il danneggiatore è stato ricercato e scoperto dai Carabinieri della Tenenza riberese. Indagine è stata fulminea e fulminante. I militari, subito sul luogo di quanto accaduto, hanno raccolto diverse testimonianze e poi, con un lavoro di mosaico, hanno identificato l’autore e lo hanno denunciato a piede libero.

Le iniziali del suo nome sono P G, 32 anni di età, e all’Autorità giudiziaria risponderà di danneggiamento aggravato. Lui, P G, che, condotto in caserma, ha ammesso le sue responsabilità, ha colpito a calci l’automobile Bmw del sindaco Pace, spaccando i fanali anteriori e posteriori, e provocando danni per alcune centinaia di euro. Ignoto, almeno per il momento, è il perché delle pedate contro l’auto del primo cittadino di Ribera. Pioggia di solidarietà verso i due sindaci agrigentini, Carmina e Pace: sono intervenuti, tra gli altri, il commissario della Provincia di Agrigento, Alberto Di Pisa, il presidente dell’Assemblea Regionale, Gianfranco Miccichè, e l’Anci, l’Associazione nazionale dei Comuni, di Sicilia, presieduta da Leoluca Orlando.

E poi, ancora amministratori pubblici nel mirino in provincia di Palermo: una busta è stata recapitata all’ufficio protocollo del Comune di Monreale. Da dentro sono saltati fuori due proiettili e una lettera di minacce di morte indirizzata a Domenica Ficano, segretaria generale del Comune. Peraltro la lettera è giunta nel giorno in cui a Monreale si commemora la morte del capitano Emanuele Basile, ucciso da Cosa Nostra. Il sindaco, Pietro Capizzi, appreso quanto accaduto, ha riunito gli assessori e poi ha proposto la convocazione di una seduta straordinaria del Consiglio comunale. I Carabinieri sono a lavoro.

A.R. (teleacras)

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO