Home / In evidenza  / Mafia, attentato con ordigno ad avvocato: arresti nel siracusano

Mafia, attentato con ordigno ad avvocato: arresti nel siracusano

Operazione antimafia della polizia per l’attentato ad un avvocato avvenuto a Pachino (Siracusa) a fine dicembre 2017. Le indagini del commissariato di Pachino sono state coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catania.

I reati contestati agli arrestati sono minaccia e violenza ad un pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato, detenzione e porto illegale di un ordigno esplosivo, tutti aggravati dalle modalita’ mafiose e dalla finalita’ di agevolare l’associazione mafiosa denominata Clan Giuliano attiva nel territorio di Pachino e Portopalo di Capo Passero.

 

La vicenda risale al dicembre 2017 quando fu piazzato, all’interno dell’abitacolo dell’auto dell’avvocato Adriana Quattropani, un ordigno rudimentale. L’avvocato, insieme ad altri testimoni, aveva riconosciuto una persona. Il legale, che si occupa di curatele fallimentari, si stava occupando della chiusura di una pompa di benzina a Pachino di proprietà di un pregiudicato del posto.

Ulteriori dettagli nel corso della conferenza stampa in Questura a Siracusa alle ore 9:30.

 

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO