Home / Secondo Piano  / Fucilato a Licata 60enne Angelo Carità

Fucilato a Licata 60enne Angelo Carità

 

Angelo Carità, 60enne, licatese, colpito e ucciso a Licata da tre colpi d’arma da fuoco sulla sua vecchia Fiat Uno di color verde, i motivi forse tanti.
L’uomo è stato sorpreso dal killer poco dopo aver lasciato il suo apprezzamento di terreno (in via Palma) e prima di recarsi a casa per trascorrere la festa in famiglia.

Probabilmente anche una donna è stata colpita.

Il corpo di Carità è stato ritrovato da un parente che accortosi del ritardo era andato a cercarlo. Poi, è scattato l’allarme al 118 e sono arrivati i carabinieri che hanno avviato le indagini.
Sono stati riaperti i fascicoli riguardanti la vittima, tra gli ultimi l’omicidio di Giovanni Brunetto, 56 anni, trovato sotterrato, in un appezzamento di terreno, sito in territorio di Canicattì, il 29 ottobre 2013 ma assassinato 5 mesi prima, il 7 maggio del 2013, quando scomparve nel nulla.

Per questo delitto, Angelo Carità era stato già arrestato (insieme ad un complice)  e condannato in primo grado all’ergastolo dalla Corte di Assise di Agrigento, presieduta da Giuseppe Melisenda Giambertoni. Esattamente  come chiesto del pubblico ministero, Salvatore Vella. Nellemore del processo d’appello è stato scarcerato: decorrenza dei termini.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO