Home / In evidenza  / Fuliano (Fials): “Ennesima richiesta all’Asp della riforma dei contratti di lavoro, da tempo parziale a tempo pieno per gli ex contrattisti”

Fuliano (Fials): “Ennesima richiesta all’Asp della riforma dei contratti di lavoro, da tempo parziale a tempo pieno per gli ex contrattisti”

“Gentili Direttori, con riferimento alla problematica oggettivata, la cui soluzione è stata tempestivamente richiesta dalla scrivente O.S. già in occasione degli incontri svoltisi con le SS.LL. in data 31 Agosto 2017 e in data 11.10.2017 nonché, successivamente, sollecitata con note prot. n. 101/2017 del 03.10.2017 e prot. n. 120/2017 del 21.11.2017 entrambe inevase, che si allegano per il nuovo Dirigente del Servizio Risorse Umane, torniamo a risollecitarne la pronta soluzione e ciò stante l’insussistenza di qualsivoglia elemento ostativo. Al contrario, sussistono una serie di elementi oggettivi, giuridici e di giustizia sostanziale, che rendono non più rinviabile, per codesta Amministrazione, a che si proceda alla riforma, da tempo parziale a tempo pieno, dei contratti di tutti i lavoratori interessati. Elementi che ad ogni buon conto riassumiamo qui di seguito:

  1. l’iter relativo alla stabilizzazione del personale in argomento, presso l’ASP di Agrigento, ha avuto inizio con n. 43 assunzioni, per profili prof.li diversi, nel marzo 2014, realizzate in esito a precedenti selezioni distinte per singolo profilo;
  2. l’Amministrazione Ficarra ha istituito nella nuova D.O. n. 136 posti, di vari profili, riservandoli ai lavoratori contrattisti ex LSU. Le assunzioni conseguenti si sarebbero dovute fare full time e ciò posto che le stesse originano da scorrimento di graduatorie le cui selezioni erano state indette con bando che prevedeva il rapporto full time. Invece, la citata Amministrazione dopo un’infinità di atti deliberativi adottati, tutti in contrasto tra essi, che mutavano di giorno in giorno le condizioni di stabilizzazione dei lavoratori di che trattasi, ha proceduto, a gennaio 2017, alla stabilizzazione full time per i soli lavoratori utilmente collocati nella graduatoria del profilo di ausiliario e successivamente, da aprile 2017, alla stabilizzazione, con rapporto di lavoro a tempo parziale a 24 h, prima dei coadiutori amministrativi e dopo degli autisti, realizzando così un ingiustificabile quanto illegittimo trattamento discriminatorio in danno a soggetti aventi il medesimo diritto;
  3. da ultimo codesta Amministrazione ha disposto con decorrenza 16.11.2017 la stabilizzazione a tempo parziale a 24 h anche per i lavoratori contrattisti utilmente collocati nelle graduatorie di commesso, operatore tecnico addetto al Call Center e di operatore tecnico informatico.                                                                                                                                                                                                                                              Con riferimento all’operato di codesta Amministrazione di cui al superiore punto c), esso è apparso corretto sotto il profilo della contingenza e ciò perché non ha consumato ulteriori discriminazioni. Oggi, però, riteniamo, come anzidetto, che codesta Amministrazione debba porre fine al più presto allo stato di sostanziale indigenza in cui versano i lavoratori in argomento i quali, non avendo più lo status di personale ex LSU contrattista, non possono accedere all’integrazione oraria opportunamente e sensibilmente concessa, dalle SS.LL., a detta ultima categoria di lavoratori precari. Sensibilità che abbiamo pubblicamente apprezzato e torniamo oggi ad apprezzare.

Infine, ma non per ordine di importanza, si ricorda che i lavoratori ex contrattisti stabilizzati, a 24h, con la qualifica di coadiutore amministrativo, hanno avviato un opportuno contenzioso davanti al G.L. le cui fasi iniziali fanno presumere l’esito scontato dello stesso. Scenario quest’ultimo che comporterà un notevole aggravio di spese per codesta Amministrazione con possibile e comunque non scongiurabile danno erariale.

Per le suesposte argomentazioni, la scrivente O.S. rivolge appello alle SS.LL. affinché dispongano la riforma dei contratti di lavoro di tutto il personale contrattista ex LSU assunto con rapporto di lavoro a tempo parziale a n. 24h settimanali.

Si resta in attesa di cortese riscontro in ordine alle determinazioni che codesta Amministrazione vorrà assumere”.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO