Home / In evidenza  / Favara, marito e moglie in manette per droga: il ‘Riesame’ annulla l’arresto

Favara, marito e moglie in manette per droga: il ‘Riesame’ annulla l’arresto

Il Tribunale del Riesame di Palermo, in parziale accoglimento delle istanze della difesa, ha disposto l’annullamento degli arresti domiciliari nei confronti di Emanuele Di Dio, 39 anni, e della moglie Giuseppina Noto, 34 anni, finiti in manette a seguito di una perquisizione domiciliare ad opera dei Carabinieri.

Militari dell’Arma, nell’occasione arrestarono anche il padre della donna, Domenico Di Noto, che invece dovrà rimare ai domiciliari.

 

Di Dio, comunque, resta in carcere, in quanto lo scorso 27 febbraio, mentre era ai domiciliari, fu trovato in posesso di due grammi di eroina e di 440 euro in contanti, oltre che di un bilancino e due spatole.

Il favarese nell’interrogatorio di convalida ha dichiarato di tenere la droga per se, per uso e consumo personale, ma il gup del Tribunale di Agrigento, non gli ha creduto disponendo per lui la custodia cautelare in carcere.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO