Home / In evidenza  / Legge Museo per il ripopolamento dei territori agrigentini

Legge Museo per il ripopolamento dei territori agrigentini

RUSH FINALE, MUSSO LANCIA LA VOLATA

 
Riserva all’ultimo giorno di campagna elettorale il suo piatto forte: Lillo Massimiliano Musso ha messo in campo la sua proposta di legge per il ripopolamento dei territori agrigentini, nota come “Legge Musso”. “Porterò in Parlamento le istanze del nostro territorio, a partire dalla “Legge per il ripopolamento dei territori agrigentini”. Dobbiamo sconfiggere la piaga dello spopolamento e fare rientrare i nostri emigrati. Servono politiche di intervento forti. Chiediamo l’abbassamento dell’IVA al 4%, la defiscalizzazione del lavoro, incentivi per la formazione e per l’imprenditoria agricola giovanile, la moratoria di mutui e cartelle esattoriali, esenzione delle accise su carburanti ed energie, acqua pubblica e sanità pubblica”. “Siamo pronti a mettere in campo – continua Musso – tutte le competenze necessarie per fare decollare le nostre eccellenze. Si tratta di attuare la Costituzione. L’articolo 2 sancisce: « La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale. ». Ebbene, – prosegue Musso – la mia proposta di legge sale dalle istanze del popolo, sono le richieste dei cittadini, ed io me ne faccio interprete politico, invocando il principio di solidarietà nazionale, in campo economico. Il popolo agrigentino ha diritto di uscire dalla povertà, dallo spopolamento, dal rischio di povertà assoluta diffusa ed estesa a categorie non protette, come cinquantenni usciti dal mondo del lavoro, laureati disoccupati, operai sottopagati, imprese schiacciate dal fisco e liberi professionisti senza mercato. Chiudono panetterie, negozi, attività artigianali. Si dismettono gli sport e cresce tossicodipendenza e delinquenza. E mentre il popolo si è impoverito in questi anni, i pochi si sono fatti i soldoni con l’acqua, con i rifiuti, con gli appalti pubblici, con il business dei migranti. Ora vogliamo risposte serie da parte dello Stato e della Regione, con politiche di intervento vere per ripopolare i nostri territori attraverso il rientro dei nostri emigrati”. Il Comizio finale di Lillo Massimiliano Musso è stato pubblicato in forma digitale e può essere rivisto seguendo questo link: https://www.facebook.com/lillo.massimiliano.musso.profilo.politico/videos/1998327533514068/?hc_ref=ARQchYGPfqnZR8fmb86KSV5rGnn02hKw6jIT-3UcDwS8U9EHMohDRncLfYy2tsbGhWU 
NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO