Home / Secondo Piano  / Sicilia: raddoppia le condanne per danni all’erario

Sicilia: raddoppia le condanne per danni all’erario

Nel corso dell’anno 2017 sono raddoppiate in Sicilia le condanne per danno all’Erario, quindi alle casse pubbliche, a carico di amministratori e dipendenti pubblici. Nella relazione per l’inaugurazione dell’anno giudiziario, la presidente della sezione giurisdizionale della Corte dei Conti, Luciana Savagnone, ha fornito la cifra dei danni accertati nel 2017 con 107 sentenze: ammontano a 14 milioni e 365mila euro, il doppio dell’anno precedente. La Regione e gli Enti locali ricaveranno dalle sentenze della Corte dei Conti oltre 10 milioni di euro, lo Stato 3 milioni e 422mila euro. E le Aziende sanitarie oltre 888mila euro. Le irregolarità più ricorrenti riguardano la gestione e l’impiego di contributi comunitari all’imprenditoria e all’agricoltura, lo spreco di risorse a volte concesse a soggetti privi dei requisiti previsti dalla legge, l’attribuzione di incarichi a “esperti” e consulenti, assunzioni illegittime e pagamenti ai dipendenti di emolumenti non dovuti. Diverse anche le condanne per danno all’immagine.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO