Home / In evidenza  / Assipan Sicilia Confcommercio- incontro a Palermo e ricorso Tar

Assipan Sicilia Confcommercio- incontro a Palermo e ricorso Tar

A Palermo nuovo incontro con Girolamo Turano: l’Assessore regionale conferma decreto sulla panificazione. A breve nuove modifiche al fine di implementarne contenuti e riposi settimanali. Francesco Picarella – presidente Confcommercio Agrigento, e Salvatore Normanno, presidente Assipan Sicilia Confcommercio, esprimono ottimismo all’indomani del dibattito, annunciando difesa legale in prossimità del ricorso al Tar (presentato dalla Grande Distribuzione) il cui esito è previsto per il 9 marzo.

Girolamo Turano, Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Sicilia, ha confermato – in occasione dell’ultimo incontro tenutosi nella giornata di ieri a Palermo – la volontà di mantenere in vita l’attuale decreto sulla panificazione, pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 10 ottobre 2017. Chiara la sintesi finale del confronto con l’Assessore: trovare accordi e soluzioni per migliorare e implementare il decreto. Al termine del dibattito affrontato con le altre associazioni datoriali della Regione, sono giunte le dichiarazioni di Francesco Picarella, presidente provinciale di Confcommercio Agrigento, presente al tavolo tecnico in rappresentanza di Confcommercio: “Registriamo con ottimismo la volontà dell’Assessore di voler concertare il miglioramento del Decreto senza la preclusione del riposo settimanale e domenicale delle attività di panificazione. Occasione per ribadire che in mancanza di modifiche previste dalla stessa Giunta, a rimanere in vigore sarà l’attuale normativa con l’obbligo della non panificazione o turnazione domenicale e nei festivi. Oltretutto – aggiunge Picarella – apprezziamo con enorme condivisione la volontà da parte dell’Assessore di voler normare con una futura legge organica il comparto della panificazione in Sicilia, uno dei pochi settori (prima dell’uscita del decreto in corso) privo di regolamentazione giuridica>.

Buone intenzioni non riconosciute al tempo stesso da Federdistribuzione, la cui associazione datoriale ha presentato in dicembre scorso impugnazione innanzi al Tar sul Decreto panificazione dell’ex Assessore regionale Graziella Lo Bello. Un decreto, il cui originale disegno – opportuno ricordare – venne stilato nel 2010, oltre che da Assipan Sicilia Confcommercio, anche dalle associazioni datoriali Cna, Claai Sicilia, Confartigianato, Casartigiani e Fenapi Sicilia. A quei tempi in piena condivisione d’intenti nonché cofirmatari unanimi del disegno di legge.

Oggi, tuttavia, nessuna delle sopraccitate sigle sindacali si è mossa al fine di difendere un decreto che, nella sostanza dei fatti, mira a tutelare la dignità dei lavoratori panettieri dell’isola. I panificatori, infatti, oltre a chiedere misure di regolamento sulla formazione professionale, il contrasto all’abusivismo e ordini d’impacchettamento, urlano a gran voce il diritto al sacrosanto giorno di riposo la domenica. “Ecco perché Assipan Sicilia – dichiara il presidente regionale Salvo Normanno – ha deciso di costituirsi di fronte al Tribunale di Palermo con l’intenzione di difendere fino alla fine le sorti del decreto, prossimo alla sentenza del TAR il 9 marzo. Contrasteremo la Grande Distribuzione insieme al nostro legale Francesco Carità del Foro di Palermo. Chiediamo il rispetto e la tutela dei nostri diritti – conclude Normanno – come panificatore e rappresentante di categoria farò di tutto al fine di mantenere viva questa importante battaglia legata ai valori della nostra dignità professionale”.


NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO