Home / In evidenza  / Marilu’ Caci su emergenza rifiuti a Porto Empedocle
   

Marilu’ Caci su emergenza rifiuti a Porto Empedocle

 

Ormai da mesi il triste connubio Porto Empedocle – rifiuti è un dato di fatto.
Le immagini delle nostre strade sommerse da spazzatura stanno facendo il giro del Web.
Ancora una volta mi trovo costretta ad invocare l’immediato intervento di un’amministrazione che assiste da mera spettatrice alla vergognosa situazione che si consuma sotto i nostri occhi. 
La raccolta differenziata non ha mai superato le criticità emerse nelle battute iniziali e gli operatori ecologici, bloccando il servizio di raccolta, non solo acuiscono il disagio, ma determinano, loro malgrado, una situazione di vero e proprio allarme sociale. 
La popolazione si mostra giustamente infuriata e comprensibilmente preoccupata. 
La salubrità dell’aria è a rischio, con conseguenti possibili gravi problemi per il benessere dei cittadini.
Nel gestire questa complessa vicenda, purtroppo, non può non preoccupare l’evidente inadeguatezza del nostro Sindaco. 
Soltanto ieri sera, dopo diversi giorni di pesante disservizio, arriva, via social, la notizia che la raccolta dei rifiuti sarebbe ripresa questa mattina.
È fondamentale che questa amministrazione affronti le problematiche che attanagliano il nostro Paese trovando soluzioni definitive e non semplici cure palliative.
Il rischio concreto è quello di ritrovarsi tra un paio di mesi, nuovamente, sommersi dai rifiuti.
Nella giornata di ieri nove Consiglieri di opposizione hanno chiesto la convocazione di un Consiglio Comunale straordinario per discutere di questa incresciosa situazione. 
È arrivato il momento di fare chiarezza su quelle che sono le cause del malfunzionamento del servizio di raccolta dei rifiuti ed individuare soluzioni ottimali e definitive per risolvere il problema alla radice.

1COMMENTO
  • En Marche 26 Gennaio 2018

    Finalmente era ora. I Pentadementi ci avevano fatto credere che erano le ditte che non volevano pagare i dipendenti.

POSTA UN COMMENTO