Home / Secondo Piano  / De Luca all’ARS. “Musumeci abbandoni annunci e chiarisca cosa vuol fare. Dovere chiudere fase vergognosa”
   

De Luca all’ARS. “Musumeci abbandoni annunci e chiarisca cosa vuol fare. Dovere chiudere fase vergognosa”

 
 
“E’ bene che il Presidente Musumeci chiarisca
al Governo nazionale, a quali norme vuole derogare e soprattutto per
fare cosa. Il Presidente deve chiarire quale è la strategia di
medio-lungo periodo, oltre che per l’emergenza che è sotto gli occhi
di tutti.
Oggi abbiamo il dovere di chiudere una fase storica vergognosa, nella
quale l’assenza della politica ha generato disservizi, sprechi e a
volte anche malaffare.”Lo ha detto oggi pomeriggio all’Assemblea Regionale Siciliana il
deputato di Sicilia Vera Cateno De Luca, intervenendo al dibattito
sulle mozioni presentate da diversi gruppi politici sui rifiuti.

“Ci troviamo di fronte ad un piano regionale sostanzialmente bocciato
– ha continuato De Luca – e soprattutto siamo in presenza di una
filiera dell’impiantistica che è del tutto inesistente e lontana dal
rendere possibile il raggiungimento degli obiettivi relativi alla
differenziata che non sono solo obiettivi di legge ma soprattutto
obiettivi di civiltà.
E sul fronte dell’impiantistica non possiamo non ricordare che fra i
260 milioni di euro di fondi comunitari a rischio, molti sono
destinati proprio a questo settore, con il rischio di aggiungere al
danno materiale la beffa della perdita dei finanziamenti.
Oggi occorre porre fine alla gestione improvvisata di questi ultimi
anni, rispetto ad una situazione ereditata dal Governo Crocetta,
abbandonando quella che fino ad ora è apparsa più una politica degli
annunci.”

Da De Luca arrivano delle richieste precise al Governatore Musumeci:
“al Governo – dice il Presidente del Gruppo Misto – chiediamo di
chiarire come vuole modificare la normativa, come e se vuole prendere
atto del fallimento delle SSR e come vuole suddividere le competenze
fra i comuni e le strutture di area vasta che saranno riattivate nel
territorio.
Credo che sia necessario fare chiarezza rispetto alle responsabilità,
riorganizzando le competenze, ma nel farlo è necessario tenere conto
sia delle tante esperienze positive realizzate da alcuni comuni ed
ambiti, ma anche dei livelli occupazionali del settore.
Quale che sia la strategia che il Governo ci rappresenterà sarà
inevitabile nel breve periodo emergenziale l’ampliamento di alcuni
impianti, ma sarà altrettanto necessario rompere alcuni monopoli che
sono oggettivamente presenti al di là del ragionamento sulla loro
genesi.”

Infine De Luca interviene sul tema dei termovalorizzatori.
“Questi impianti in base alla normativa nazionale sono stati definiti
come strutture strategiche ed è prevista la realizzazione anche in
Sicilia. Il Presidente Musumeci dovrà dirci non se, ma come vuole
adempiere alle previsioni della normativa nazionale. Certamente non ci
aspettiamo che il piano di medio-lungo periodo di basi sui
termovalorizzatori, ma in un sistema efficiente di filiera anche
questi impianti devono trovare la loro corretta localizzazione e il
loro ruolo.”

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO