Home / SICILIA  / 23 e 24 Gennaio presidio all’Assessorato all’Economia dei lavoratori degli appalti di pulizia Ospedali Riuniti Villa Sofia- Cervello
   

23 e 24 Gennaio presidio all’Assessorato all’Economia dei lavoratori degli appalti di pulizia Ospedali Riuniti Villa Sofia- Cervello

 
In un’affollatissima assemblea all’ospedale Cervello il giorno 19 Gennaio, con la partecipazione di più di 100 operatori della Dussmann, i lavoratori non contenti delle risposte date dagli Ospedali riuniti Cervello-Villa Sofia e dell’Assessorato alla salute, hanno deciso di continuare la mobilitazione presidiando l’Assessorato all’Economia il 23 e il 24 Gennaio in occasione dell’apertura delle buste relative al disciplinare di Gara n°6887860 indetto dalla Centrale Unica di Committenza per la Regione Siciliana.
L’assemblea ha deciso di coinvolgere nella vertenza anche le cooperative di altri lotti, al fine di far comprendere che la lotta dei 330 gli operai della Dussmann, che lavorano all’interno degli Ospedali Riuniti Villa Sofia-Ospedale Cervello a Palermo, non riguarda solo loro ma tutti i lavoratori del settore, a rischio di pesantissima diminuzione delle ore contrattuali, dopo aver già subito in passato una riduzione delle ore.
L’assemblea ha chiesto all’USB di coinvolgere anche altre sigle sindacali in una lotta che richiede unità dei lavoratori al di là delle appartenenze sindacali, l’USB non si sottrae alle richieste provenienti anche dalle RSA di altre O.S. che hanno partecipato all’incontro e chiede a Cgil, Cisl e Uil di unirsi nelle due giornate di presidio al’esterno dell’Assessorato all’Economia e raccogliere la richiesta di uno sciopero che riporti al centro dell’opinione pubblica le condizioni di tutti gli ospedali della regione, sempre più degradati e in condizioni fatiscenti in virtù dei tagli continui a quanti lavorano nei servizi di pulizia.
Come USB chiederemo all’Assessore il ritiro immediato del bando e l’aumento dell’importo complessivo di gara al fine di garantire i livelli occupazionali e gli stipendi dei lavoratori della cooperativa, il rinvio dell’apertura delle buste previsto per il 24 Gennaio, pronti ad indire uno sciopero qualora le richieste dei lavoratori non vengano ascoltate dalla politica. 
NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO