Home / In evidenza  / Licata, Cento milioni di euro di investimento, 400 posti di lavoro

Licata, Cento milioni di euro di investimento, 400 posti di lavoro

A Licata investimenti e sviluppo economico. All’orizzonte si profila un nuovo insediamento turistico, il “Light of the Dunes” (Dune della luce”, hotel, village and resort, in contrada Canticaglione, tra Licata e Gela, sulla statale 115. Cento milioni di euro di investimento, 400 posti di lavoro stagionali a pieno regime, oltre all’indotto. L’idea progettuale è stata presentata al Suap, lo sportello unico per le attività produttive del Comune di Licata, da un avvocato di Paternò che è il referente di una cordata di imprenditori svizzeri ed italiani che intendono investire in tale lembo di terra siciliana. Si tratta di una struttura polivalente che sorgerà su un’area di 96 ettari di terreno, per complessivi 1498 posti letto.

NON CI SONO COMMENTI
  • Avatar
    Valentino 8 Agosto 2017

    Sempre se Lega Ambiente o Mareamico non ci vedano qlc di illegale e bloccano tutto…. Sic

  • Avatar
    giovanbattista perasso 9 Agosto 2017

    Un’altra colata di cemento su un terreno fertile, un’altra ferita al paesaggio. Certamente è meglio una struttura ricettiva (che almeno dovrebbe portare lavoro), rispetto ad una distesa di seconde case come hanno fatto a Buonfornello o a Campofelice di Roccella, In altre regioni più evolute, come la Toscana o il Trentino i “Beni Pubblici” come paesaggio e suolo fertile vengono tutelati perchè sono il motivo principale che spinge il turista a scegliere di non andare sulla riviera romagnola più a buon mercato e facilmente raggiungibile. Un’altra considerazione sulla critica a Legambiente e Mareamico, queste benemerite associazioni tutelano gli interessi della collettività come ambiente e territorio, quindi la salute di tutti noi (anche quella di coloro che criticano e poi quando un congiunto si becca un tumore imprecano) contro chi cerca di conseguire interessi privati NON RISPETTANDO LE REGOLE.

POSTA UN COMMENTO