Home / 2017 / Febbraio (Pagina 48)

ON. MARIA IACONO
COMUNICATO STAMPA
Maria Iacono: GOVERNO NAZIONALE E REGIONALE INTERVENGANO CON URGENZA PER RINNOVARE LA CONVENZIONE E RIPORTARE A LAVORO I 251 LSU SICILIANI
La parlamentare nazionale del Partito Democratico Maria Iacono si è rivolta al Ministro del Lavoro , per sollecitare l’attenzione de Governo Nazionale sulla situazione dei 251 lavoratori socialmente utili, sospesi dal proprio servizio già da due mesi a causa del mancato rinnovo della convenzione con la Regione Siciliana.
Secondo la parlamentare agrigentina ” tale situazione è il frutto di un’ incresciosa incomunicabilità fra i livelli Nazionale e Regionale, in merito alle procedure legislative atte da un lato al rinnovo di detta convenzione, dall’altro alla definizione di un piano di fuoriuscita dal precariato di detti lavoratori, che la Regione avrebbe , già da tempo ,dovuto istruire .”
“Non si può più perdere tempo in gioco c’ e’ il futuro di centinaia di lavoratori e la tenuta dei nostri Comuni.”
“Non si possono privare le nostre comunità di servizi diventati nel tempo irrinunciabili” ha dichiarato l’onorevole Maria Iacono, la quale ha sollecitato il governo affinché si individuino tempi forme e modi per poter sollecitamente concertare con la Regione Siciliana il rinnovo della convenzione e la reintroduzione dei lavoratori nell’ambito dei benefici del Fondo sociale per l’occupazione.

20170215-102355.jpg

20170215-091458.jpg
I pm Salvatore Vella e Simona Faga hanno chiesto la condanna a 3 anni e 6 mesi di reclusione per Angelo Saverini, 28 anni, di Licata, che secondo l’accusa sarebbe autore di atti sessuali con una disabile di 16 anni, atti che sarebbero stati compiuto la notte del capodanno 2013. La vicenda si incastra nella più intricata e complessa storia scaturita dall’inchiesta su una comunità di Licata che ha già portato alla condanna della figura principale della stessa e cioè Carmelo Angelo Grillo, 51 anni.

20170215-091315.jpg
Emergono particolari sulla notizia data ieri circa un incendio che ha interessato la saracinesca di un negozio di mobili, “Baio Pace” sito in via Aldo Moro a Favara. Sembra che lo stesso possa essere di natura dolosa. A pochi metri di distanza infatti, sarebbe stato ritrovato un bidone di plastica con all’interno liquido infiammabile. Ad occuparsi delle indagini i carabinieri della locale Tenenza giunti sul posto dopo la segnalazione del titolare del negozio. Le fiamme hanno provocato danni per 10 mila euro. Il fatto è avvenuto nella notte fra lunedì e sabato. La Procura della Repubblica di Agrigento ha aperto un fascicolo d’inchiesta contro ignoti per il reato di danneggiamento aggravato.

20170215-090830.jpg
L’inchiesta “Eden 5”, terra bruciata intorno a Matteo Messina Denaro, sostenuta dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo e dai Carabinieri del Ros, avrebbe confermato il ruolo del presunto boss agrigentino, Leo Sutera, di Sambuca di Sicilia, che nelle campagne di Sambuca avrebbe allestito e condotto una sorta di luogo di concentramento e di smistamento di messaggi e di interessi di Matteo Messina Denaro. Un gruppo di agricoltori e di pastori sarebbe stato impegnato a bonificare la zona degli incontri, e poi i visitatori sarebbero stati scortati fino a destinazione, verso l’uomo “filtro”, Leo Sutera, conosciuto come “Il professore”. Ecco perché il primo aprile 2016 i militari del Ros e del Comando provinciale di Agrigento hanno arrestato 7 persone e ne hanno denunciate altre 18 in occasione del blitz battezzato “Triokola”, dall’antico nome di Caltabellotta dove sono state avviate le indagini. Poi, il 16 aprile successivo il Tribunale del Riesame di Palermo ha annullato l’ordinanza di cautelare e ha restituito la libertà a Gaspare Ciaccio, 32 anni, e a Luigi Alberto La Sala, 32 anni, entrambi di Sambuca di Sicilia, e a Salvatore e Andrea La Puma, 69 e 40 anni, padre e figlio, anche loro di Sambuca. Poi il 20 aprile è stato annullato l’ordine di custodia a carico di altri due sambucesi, il barbiere Massimo Tarantino, 44 anni, e Vincenzo Buscemi, 63 anni, operaio forestale di Sambuca di Sicilia. E i giudici del Riesame hanno motivato le scarcerazioni, che non sono state impugnate dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo, e, tra l’altro, hanno scritto: “I coinvolti nelle indagini si sono limitati a fare da accompagnatori ma non partecipavano agli incontri. Lo svolgimento di alcune commissioni, anche se costituiscono reato, su incarico di appartenenti ad un gruppo mafioso, è insufficiente a sostenere l’accusa di far parte di un’associazione mafiosa, essendo necessari, per la sussistenza, dei gravi indizi di colpevolezza in ordine al delitto di cui all’articolo 416 bis, elementi non equivoci dello stabile inserimento del soggetto nella struttura organizzativa dell’associazione e la consapevolezza del medesimo di agire nell’ambito e per la realizzazione dei fini dell’associazione.” Dunque, adesso la Direzione distrettuale antimafia di Palermo ha chiesto il giudizio solo per 3 dei 7 arrestati il primo aprile 2016: Giuseppe Genova, inteso Salvatore, 51 anni, presunto capomafia di Burgio, e poi per i sambucesi Andrea La Puma, presunto uomo di fiducia di Leo Sutera, e suo figlio, Salvatore La Puma.
Fonte teleacras

20170214-214800.jpg
E’ stato presentato in Assemblea Regionale Siciliana un disegno di legge per coprire i posti vacanti negli ospedali ed esattamente quelli delle unità operative di emergenza. Proposta fatto dal parlamentare Vinciullo di Ncd e presidente della Commissione Bilancio e programmazione che spiega: – “Le situazioni di emergenza urgenza sanitaria rappresentano un evento improvviso, spesso imprevedibile, che mette in pericolo di vita la persona interessata se non viene effettuato, entro pochi minuti, un intervento di soccorso in modo tempestivo e professionale. Il soccorso d’urgenza – continua il deputato – può essere ritenuto valido se il mezzo di soccorso è presente sul luogo dell’evento, entro 8 minuti nell’area urbana ed entro 20 minuti nell’area extraurbana, garantendo un intervento di soccorso qualificato ed un trasporto protetto fino al ricovero nel presidio ospedaliero più adeguato a risolvere il problema presentato” –
Un vuoto in organico che dovrebbe colmare le lacune che gli ospedali siciliani hanno da qualche tempo e che certamente porterà un respiro operativo tra gli stessi medici e operatori che si trovano a ranghi ridotti e che vedono le strutture siciliane in ritardo rispetto agli standard nazionali e per garantire una professionalità e soprattutto di continuità lavorativa con risposte certe verso pazienti che chiedono assistenza positiva e in condizioni di regolare attività delle varie componenti che partecipano alle attività di soccorso (cittadinanza, medici di medicina generale, pediatri, servizio di continuità assistenziale, enti ed istituzioni, sistema 118 e rete ospedaliera).
Problema difficoltoso nel territorio madonita dove tanti sono stati i problemi soprattutto per le postazioni del 118 che sono state soppresse in alcuni comuni della alte Madonie e dove si spera che con questo ddl si possa riprendere e potenziare il servizio, proprio come Vinciullo afferma, e in genere una migliore efficienza e potenziamento nei reparti dell’ospedale di Petralia Sottana che ha avuto tante difficoltà in merito con deroghe su punto nascita e un consolidamento a carico della Regione che non ha dato ancora ciò che il territorio chiede da tempo.
Antonio David

SINDACO FIRETTO SU CONFERIMENTO “PREMIO PER LA PACE” A CONIUGI AGRIGENTINI
. – “Agrigento, porta del Mediterraneo, è da sempre una città aperta all’accoglienza”. Così il sindaco della città dei templi, Lillo Firetto, ha commentato la notizia dell’importante conferimento, a Dresda, in Germania, ad una famiglia agrigentina, del “Premio per la pace”. Nel 2013 infatti la famiglia di Amalia e Giuseppe Gelardi mise a disposizione la tomba, nel cimitero generale di Bonamorone, per dare sepoltura ad alcuni dei 368 migranti vittime del naufragio del 3 ottobre, avvenuto a poche miglia dal porto di Lampedusa. Kiflay Wegatha, 17 anni, una ragazza che era fuggita dall’Eritrea con tutta la sua famiglia e morta in quella tragedia, ora riposa lì. Per questo semplice e significativo gesto Amalia e Giuseppe hanno ottenuto un riconoscimento speciale: il Premio per la Pace consistente in 10 mila euro. “Il “caso” di Amalia e Giuseppe Gelardi, rimbalzato sulle cronache internazionali, – ha spiegato il sindaco Firetto – però non è l’unico. Alcuni in quello stesso periodo misero a disposizione la propria tomba di famiglia al cimitero di Bonamorone per dare degna sepoltura a quelle vittime del mare, tra cui Mario Scolaro ed altre famiglie agrigentine”.

20170214-191631.jpg

“ Prossime tappe della Commissione paritetica permanente per il coordinamento delle iniziative di contrasto alla crisi di impresa, saranno la  creazione di sistemi di allerta e  l’approfondimento delle tematiche connesse con il danno indiretto.
Lo ha anticipato l’ Assessore Regionale delle Attività Produttive Mariella Lo Bello intervenendo a Milano al convegno “ Fare impresa oggi” organizzato dall’ Assessorato Regionale delle Attività Produttive con Bankitalia.
Devo ringraziare l’ Avv. Alberto Marino e il Direttore della sede di Milano di Bankitalia e già Direttore della sede di Palermo Dr. Giuseppe Sopranzetti, che nel 2011 hanno promosso e coordinato il tavolo tecnico per la crisi di impresa con la partecipazione dell’Agenzia Regionale delle Entrate, INPS, Inail, Commissione Regionale Abi, Confindustria  Sicilia, Ordine degli Avvocati di Palermo, Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Palermo, Trapani e Marsala.

Un lavoro prezioso – sottolinea Lo Bello – che mi ha indotta trasformare istituzionalmente quel tavolo  in una condizione permanente,  adottando il decreto assessoriale che l’8 gennaio 2016, ha istituito la ” Commissione paritetica permanente per il coordinamento delle iniziative di contrasto alla crisi di impresa.

Abbiamo presentato a Milano una Sicilia che fa  scuola, con l’utilizzo delle  risorse professionali adatte, con una attività che approfondisce tematiche giuridiche e operative. Una Sicilia che promuove e coordina iniziative sinergiche finalizzate a favorire una nuova cultura di impresa – ha concluso – guardando con sensibile attenzione  al contrasto dello stato di crisi che attanaglia l’intero paese e le imprese siciliane.”

“Con l’articolo comparso ieri (13 febbraio) su Live Sicilia prosegue la campagna diffamatoria di questa testata nei nostri confronti. A noi dispiace che il nostro progetto di riqualificazione dei Cantieri Culturali alla Zisa non piaccia al giornale e al suo anonimo articolista, ma è lecito avere opinioni diverse. Ciò che invece non è lecito e non attiene in alcun modo al legittimo diritto di critica è affermare che il progetto in questione sia il frutto di clientele politiche in vista delle elezioni amministrative di primavera. Non siamo i soli a Palermo e ai Cantieri ad avere ricevuto, ben 4 anni fa, dal Comune di Palermo questa opportunità di presentare, su un bando pubblico nazionale che sta finanziando in tutta Italia decine e decine d’interventi come il nostro, una proposta con questi obiettivi e finalità, recuperando e valorizzando beni pubblici.



Anche in questo caso, come già per l’articolo dello scorso 26 ottobre sui finanziamenti regionali alle riserve gestite da Legambiente Sicilia, siamo costretti, nostro malgrado, a sporgere querela per amore di verità e di giustizia”.


Lo dichiara Gianfranco Zanna, presidente regionale di Legambiente Sicilia.


Dopo la presentazione dell’evento al teatro popolare “Samonà” con “Arriva la festa!”, si rende noto il programma generale dettagliato dell’edizione 2017 del Carnevale di Sciacca. Sei giorni di festa, distribuiti in due momenti distinti: questo fine settimana (sabato 18 e domenica 19 febbraio), e la prossima settimana da sabato 25 a martedì 28 febbraio.
Allegria, divertimento, arte, tradizione, storia, coinvolgimento: sono i principali ingredienti che caratterizzano il secolare Carnevale di Sciacca, con le sfilate nel centro storico dei carri allegorici in carta pesta e dei gruppi mascherati, gli spettacoli coreografici sul palcoscenico di Piazza Scandaliato, gli ospiti, le iniziative collaterali.
CARNEVALE DI SCIACCA 2017 SFILATE DI CARRI ALLEGORICI 18 – 19 – 24 – 25– 26 – 27 – 28 PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE SABATO 18 FEBBRAIO 2017 Ore 15.30 CONSEGNA DELLE CHIAVI DELLA CITTÀ DAL SINDACO AL PEPPE NAPPA SFILATA DEI CARRI ALLEGORICI attraverso il percorso storico in Via Cappuccini, Piazza Belvedere, Via Friscia Maglienti, Via Incisa e Piazza Mariano Rossi. Ore 19.00 SPETTACOLO MUSICALE “ABRACADABRA” sul Palco di Piazza Angelo Scandaliato Con Accursio Sclafani e la sua band Ore 20.30 SPETTACOLO SUL PALCO DI PIAZZA ANGELO SCANDALIATO Animazione con il gruppo della Scuola “Sant’Agostino” di Sciacca “Arrivano le Matrioske” Esibizione di apertura con Peppe Nappa. Esibizione dei tre Carri Allegorici in Concorso DOMENICA 19 FEBBRAIO 2017 Ore 11,00 CARNEVALE DEI BAMBINI SPETTACOLO sul palco di Piazza Angelo Scandaliato, I più piccoli potranno divertirsi partecipando all’animazione di artisti di strada e dei più amati personaggi dei cartoons. Animazione con il gruppo della Scuola “Sant’Agostino” di Sciacca “Arrivano le Matrioske” Ore 11.30 SFILATE CON… I Carri allegorici prenderanno posto lungo il percorso Ore 15.30 SFILATA DEI CARRI ALLEGORICI attraverso il percorso storico Viale della Vittoria, Corso Vittorio Emanuele, Via Pietro Gerardi, Via Incisa e Piazza Mariano Rossi. Apre la sfilata il gruppo degli Sbandieratori Città di Noto Ore 16.30 GRAN BALLO OTTOCENTESCO Con la società di Danza Siciliana Piazza Duomo e Museo Scaglione Ore 18.00 Palco di Piazza A. Scandaliato “Crescere insieme” presenta lo spettacolo teatrale “La barca dei sogni” Ore 19.00 SPETTACOLO MUSICALE sul Palco di Piazza Angelo Scandaliato Con Accursio Scarpitta e la sua band Ore 21.30 SPETTACOLO SUL PALCO DI PIAZZA ANGELO SCANDALIATO Esibizione dei danzatori della Società di Danza Siciliana Esibizione dei Carri Allegorici in Concorso e dei gruppi mascherati BENTORNATO CARNEVALE GIOVEDI 23 FEBBRAIO 2017 Dalle ore 16.00 alle ore 19.00 in Piazza Gerardo Noceto Maschere Speciali a San Michele Evento organizzato dall’Assessorato alla Sanità del Comune di Sciacca VENERDI 24 FEBBRAIO 2017 Ore 21.00 I TINTURIA IN CONCERTO PIAZZA ANGELO SCANDALIATO SABATO 25 FEBBRAIO 2017 Ore 16.00 SFILATA DEI CARRI ALLEGORICI attraverso il percorso storico Viale della Vittoria, Corso Vittorio Emanuele, Via Pietro Gerardi, Via Incisa e Piazza Mariano Rossi. Ore 20.30 Animazione con il gruppo della Scuola “Sant’Agostino” di Sciacca “Arrivano le Matrioske” SPETTACOLO SUL PALCO DI PIAZZA ANGELO SCANDALIATO Esibizione di apertura con Peppe Nappa. Esibizione dei cinque Carri Allegorici in Concorso Recite dei Copioni dei Carri allegorici “Raggi di Luce”, “Ma che Bur..lesque” e “Dacci un taglio” DOMENICA 26 FEBBRAIO 2017 Ore 10.30 Palco di Piazza A. Scandaliato “Crescere insieme” presenta lo spettacolo teatrale “La barca dei sogni” Ore 11,00 CARNEVALE DEI BAMBINI SPETTACOLO sul palco di Piazza Angelo Scandaliato, I più piccoli potranno divertirsi partecipando all’animazione di artisti di strada e dei più amati personaggi dei cartoons. Sfilata della Banda Musicale “G. Verdi” di Sciacca Animazione con il gruppo della Scuola “Sant’Agostino” di Sciacca “Arrivano le Matrioske” “500 in Maschera” sfilata di auto d’epoca a cura del club 500 Regione Sicilia Animazione con il gruppo “Sangre de Cube” Ore 11,30 SFILATE CON… I Carri allegorici prenderanno posto lungo il percorso Ore 15.30 SFILATA DEI CARRI ALLEGORICI attraverso il percorso storico Viale della Vittoria, Corso Vittorio Emanuele, Via Pietro Gerardi, Via Incisa e Piazza Mariano Rossi. Apre la sfilata il gruppo “I giovani del castello” – “Il Gruppo storico “Principe Ferreri” il Gruppo “Margarita Orioles” ed il Gruppo Folkloristico “Città dei Templi” e il gruppo “I piccoli emiri” Ore 19.30 SPETTACOLO MUSICALE sul Palco di Piazza Angelo Scandaliato “Carnaval story” con i Feeling Ore 20.30 Animazione con il gruppo della Scuola “Sant’Agostino” di Sciacca “Arrivano le Matrioske” SPETTACOLO SUL PALCO DI PIAZZA ANGELO SCANDALIATO Esibizione dei Carri Allegorici in Concorso e dei gruppi mascherati Recita del Copione del Carro Simbolo “Peppe Nappa” LUNEDI 27 FEBBRAIO 2017 Ore 15.30 SFILATA DEI CARRI ALLEGORICI attraverso il percorso storico Viale della Vittoria, Corso Vittorio Emanuele, Via Pietro Gerardi, Via Incisa e Piazza Mariano Rossi. Aprono la sfilata i gruppi mascherati ospiti della Kermesse Ore 19.30 “Carnevale che bontà” Preparazione “dell’Ova Murina” sul palco di Piazza Scandaliato in compagnia di Pasquale Maniscalco Ore 20.30 Animazione con il gruppo della Scuola “Sant’Agostino” di Sciacca “Arrivano le Matrioske” SPETTACOLO SUL PALCO DI PIAZZA ANGELO SCANDALIATO Esibizione di apertura con Peppe Nappa. Esibizione dei cinque Carri Allegorici in Concorso Recite dei Copioni dei Carri Allegorici “Battito Animale2, “sarà perché ti amo” e “Attaccaticci” MARTEDI 28 FEBBRAIO 2017 Ore 15.30 SFILATA DEI CARRI ALLEGORICI attraverso il percorso storico Viale della Vittoria, Corso Vittorio Emanuele, Via Pietro Gerardi, Via Incisa e Piazza Mariano Rossi. Ore 19.00 SPETTACOLO MUSICALE sul Palco di Piazza Angelo Scandaliato Con Nanà e la sua Band “Carnaval Show” Ore 20.30 Animazione con il gruppo della Scuola “Sant’Agostino” di Sciacca “Arrivano le Matrioske” SPETTACOLO SUL PALCO DI PIAZZA ANGELO SCANDALIATO Esibizione dei Carri Allegorici in Concorso e dei gruppi mascherati Ore 1,00 CALA IL SIPARIO Esibizione di una rappresentanza di tutti i gruppi mascherati dei carri allegorici sulle note del Peppe Nappa e riconsegna delle chiavi della città al Sindaco di Sciacca. Ore 01,30 ROGO DEL PEPPE NAPPA Ore 02.00 Ciao Peppe Nappa Spettacolo Piromusicale ********************************************** CARNEVALE E DINTORNI Attività collaterali Sezione CARNEVALE E FAMIGLIA. Il Carnevale dei bambini Bimbi di Sciacca, tutti in maschera! Domenica mattina sarete voi i protagonisti dello spettacolo in Piazza Angelo Scandaliato con l’animazione dei personaggi popolari dei vostri cartoni animati preferiti tante sorprese; a completare il tutto, una sfilata mattutina del Peppe Nappa e di tantissimi gruppi Folkloristici e bande musicali. Sezione CARNEVALE E ARTE “Carnevale in ceramica” è il titolo della affascinante mostra dei plastici in ceramica raffiguranti i carri allegorici delle passate edizioni del Carnevale di Sciacca. L’inaugurazione è prevista per il 19 Febbraio alle ore 11.00 nei locali del Circolo di Cultura in Via Vittorio Emanuele. Sezione CARNEVALE PER TUTTI. Segui in diretta il Carnevale di Sciacca grazie al supporto delle due emittenti locali televisive TRS e RMK (Canale 19 e 115). Segui anche la diretta radiofonica su Radio Studio 5 (104.7 FM) Sezione CARNEVALE E’ CULTURA Sabato, 18 febbraio 2017, ore 18, presso il Circolo di Cultura: Il poeta Luigi Venezia (1838 – 1916) autore dei primi copioni di Carnevale. Giovedì, 23 febbraio 2017, ore 18, presso la ex chiesa Santa Margherita di Sciacca: Truvatura di Canalivari. I vecchi copioni del Carnevale di Sciacca (1883 – 1983). Sezione CARNEVALE E CERAMICA. Mostra dei plastici in ceramica dei carri allegorici. Gli affascinanti bozzetti tornano in centro storico nella suggestiva sede del Circolo di Cultura. La mostra sarà fruibile dal 18 al 26 Febbraio. Sezione CARNEVALE E AMBIENTE. Il comune di Sciacca, grazie al supporto del Lions Club aderisce alla campagna “Mi illumino di Meno” promossa, come consuetudine da radio 2 Rai. Le luci di Piazza Scandaliato si spegneranno dalle ore 18.00 alle ore 18.30.

L’ABBA esprime grande plauso alla Direzione del Parco per il prestigioso ruolo internazionale raggiunto con il progetto Agri Gentium, Landscape regeneration” .
Grazie al riconoscimento del Ministero dei Beni Culturali di questo progetto come migliore proposta a livello nazionale,  la Valle dei Templi di Agrigento rappresenterà l’Italia al “Premio del Paesaggio Del Consiglio d’Europa”.
Un ambito risultato, raggiunto con grande passione ed impegno che ha spiazzato ben 97 concorrenti.
Carmelo Cantone, neo-Presidente dell’ABBA – Associazione Bed and Breakfast Agrigento –, a nome di tutti i Soci, esprime grande soddisfazione per l’importante encomio concesso alla nostra Valle dei Templi, dal Consiglio d’Europa.
L’attribuzione di questo “TITOLO” è il giusto premio per i grandi sforzi fatti in tutti questi anni da tante elevate professionalità, prima fra tutte, il Direttore del Parco Arch. Giuseppe Parello unitamente ai suoi validissimi collaboratori; sono certo che la meritata “medaglia”, sia da condividere con le numerose realtà presenti nel territorio, che hanno collaborato a costruire un condiviso ed efficace progetto di sviluppo turistico ed economico per la nostra città.”
Tutto ciò servirà indubbiamente da sprone, per rafforzare la collaborazione tra quanti, attorno alla Valle dei Templi, concorrono giorno dopo giorno, alla costruzione di questo nuovo “sistema turistico”, fondamentale ed unico strumento di rilancio per la nostra terra. All’uopo mi piace ribadire il ruolo fondamentale svolto sul territorio dal settore extra-alberghiero, che crea opportunità di ricchezza per tutta l’economia cittadina e concorre  allo sviluppo locale, rispettando e promuovendo il patrimonio culturale, storico e paesaggistico.
Agrigento, 14/02/2017