Home / In evidenza  / Racalmuto. Servizi sociali : Assistenza Domiciliare a favore di anziani e disabili
   

Racalmuto. Servizi sociali : Assistenza Domiciliare a favore di anziani e disabili

 
Scade il 28 febbraio la presentazione dell’istanza per la richiesta del servizio di assistenza domiciliare a favore di anziani e disabili. Per il terzo anno consecutivo, infatti, l’amministrazione comunale di Racalmuto riapre i termini per permettere che altri cittadini possano usufruire di tale beneficio. Fino ad oggi, infatti, e per due anni consecutivi, l’ufficio dei servizi sociali, ha potuto garantire il servizio di assistenza a circa 18 cittadini anziani e disabili, attraverso il progetto di utilità collettiva, tanto voluto dall’assessore ai servizi sociali dott.ssa Carmela Matteliano.
Al nostro insediamento – dichiara l’assessore Carmela Matteliano – tutti i servizi sociali erano stati azzerati. Nel cassetto giacevano richieste di contributo economico risalenti al 2011 e tra i tanti servizi era stato sospeso anche il servizio di assistenza domiciliare anziani e disabili. L’attivazione del progetto di servizio civico con il progetto di utilità collettiva, ci ha permesso non solo di sanare le istanze di contributo economico dei nostri cittadini, ma attraverso di esso si è potuto avviare il servizio di assistenza domiciliare ai nostri anziani e disabili. L’intento è riuscito benissimo. Il cittadino ha potuto beneficiare di un contributo economico non fine a se stesso, perché prestando un servizio concreto si è reso utile alla collettività e, soprattutto, agli anziani e ai disabili della nostra comunità. “
“Si lenisce il disagio economico – conclude il sindaco – e al contempo si offre l’opportunità di contribuire a migliorare il proprio paese, impegnandosi con entusiasmo e professionalità. E’ un modo responsabile di tenere insieme assistenza e servizio per la collettività. Essere riusciti a garantire una forma minima di assistenza a Racalmuto, nella vigenza del piano di Riequilibrio Finanziario, non era affatto scontato ed è per noi motivo di grande soddisfazione”.
Per accedere al servizio gli anziani devono aver compiuto i 65 anni di età  e un reddito familiare non superiore ai limiti imposti dall’assessorato regionale agli enti locali. Per i disabili i requisiti di cui alla Legge 104/92 art. 3 e reddito familiare non superiore ai limiti di cui all’art. 117 del vigente regolamento dei servizi sociali. Gli interessati al beneficio del suddetto servizio possono produrre domanda presso l’ufficio dei servizi sociali del comune.
NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO