Home / In evidenza  / Volontari di strada su Democrazia Partecipata
   

Volontari di strada su Democrazia Partecipata

 

Lontano da noi il pensiero di fare polemica, rivolgiamo un caloroso appello a tutti gli Agrigentini di buon cuore, agli stessi cvhe in questi 4 lunghi anni ci hanno aiutato a fronteggiare il dramma della fame e che senza di loro non avremmo potuto agire.Con il cuore in mano vi invitiamo a votarea favore del Sostegno alla povertà, per dare voce a chi è più sfortunato e non ha gli strumenti per votare. Se ad oggi non siamo intervenuti, solo perchè tenendo sott’occhio il sondaggio, il Sostegno alla Povertà, è stato di gran lunga in vantaggio, rispetto alle altre opzioni, per quasi un mese, sino a quando, appena pochi giorni fa, c’è stato un vero capovolgimento della situazione, a favore di una altra opzione dello stesso sondoaggio. Precisiamo che non parliamo di brogli, ma della impossibilità di molti di non avere uno strumento necessario per votare. In pratica mancano i voti di quella sostanziale parte dei cittadini, che non hanno potuto partecipare al sondaggio:in primis, proprio chi ha difficoltà economiche. Se parliamo di democrazia partecipata, tutti dovrebberi avere le pari possibilità, ciò che non sta succedendo! Amici…diamo voce a chi non può…collegatevi al sito del comunene di Agrigento: www.comune.agrigento.it. e votate, mancano meno di 48 ore alla scadenza del sondaggio A chi ci chiede come l’Amministrazione comunale utilizzerà queste risorse, in caso prevalga l’aiuto agli indigenti, sarà loro cura rispondere, noi non proponiamo l’elargizione di contributi a pioggia, ma un fondo per le emergenze accertate e documentate dalla professionalità delle assistenti sociali. Quante persone non possono affrontare le spese di viaggio per interventi in altri ospedali? Quanti non si possono permettere visite specialistiche, morfologiche per accertarsi sullo stato di salute del bimbo che hanno in grembo, quanti neonati mancano del latte in polvere e tanto altre situazioni drammatiche che ascoltiamo tutti i giorni, nell’impotenza dolorosa di non potere agire. 56.000 € NON SONO POCHI, POSSONO FARE UNA SOSTANZIALE DIFFERENZA …… non facciamo gli indifferenti …VOTIAMO. GRAZIE
Anna Marino

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO