Home / In evidenza  / Confael:Comunicato Libero consorzio su crisi Finanziaria
   

Confael:Comunicato Libero consorzio su crisi Finanziaria

 
EX PROVINCIA – LIBERO CONSORZIO COMUNE DI AGRIGENTO
RISORSE INSUFFICIENTI  – A RISCHIO GLI STIPENDI
“ EQUITA’ DI TRATTAMENTO  PERSONALE  DIPENDENTE ”
Il sindacato Confael  a seguito  della notizia secondo cui  sarebbero insufficienti i fondi per pagare per altri sei mesi al massimo gli stipendi dei dipendenti dell’ex provincia regionale, a causa dell’esiguità delle risorse poste in finanziaria dal Governo Regionale,  ravvisa evidenti contraddizioni gestionali del Libero Consorzio di Agrigento,  che finiscono con il riflettersi sulla generalità dei dipendenti,   oltre chè sui cittadini i quali si chiedono a cosa serva oggi  ancora l’ente  se tenuto in condizioni di ridotta ed  inefficace operatività.
Il sindacato  Confael, proprio in presenza della esiguità dei finanziamenti, di  un sostanziale quanto criticabile fermo del ruolo e delle funzioni peculiari dell’ente,  nonché dell’altalenante incertezza diffusasi tra i dipendenti, lamenta la incomprensibile  razio  di alcuni provvedimenti di spesa adottati. Tra questi,  nel mese di dicembre   2016 fa testo  la determina n.175\2016  adottata dal commissario  straordinario Roberto Barberi, con buona pace dei sindacati confederali, d’impegno di spesa finalizzata a garantire la proroga delle posizioni organizzative necessarie ad assicurare anche per l’anno 2017 la continuità ed il migliore svolgimento della medesima funzione pubblica   svolta dai dirigenti  dell’Ente  nell’anno 2016.
Ciò ovviamente si scontra sia conil  generico richiamo  a non meglio identificati  aspetti relativi all’operatività  ed al più efficace  svolgimento dell’azione pubblica, sia  con la  diversità di trattamento in una presunta logica di contenimento della spesa,  inerente ad esempio la decisione assunta dall’Ente di  eliminazione dei buoni pasto a discapito di tutti i dipendenti. La Confael  in ordine  al proseguirsi dello stato di incertezza finanziaria, politico e  gestionale del Libero Consorzio auspica che il Commissario straordinario di Agrigento possa nel prosieguo adottare azioni gestionali virtuose tese a spalmare la crisi in atto  in egual misura tra tutti i dipendenti. Auspichiamo altresì  da parte del Commissario, nelle more della elezione degli organismi previsti,  un sussulto di democrazia partecipativa.

EX PROVINCIA – LIBERO CONSORZIO COMUNE DI AGRIGENTO RISORSE INSUFFICIENTI  – A RISCHIO GLI STIPENDI“ EQUITA’ DI TRATTAMENTO  PERSONALE  DIPENDENTE ”
Il sindacato Confael  a seguito  della notizia secondo cui  sarebbero insufficienti i fondi per pagare per altri sei mesi al massimo gli stipendi dei dipendenti dell’ex provincia regionale, a causa dell’esiguità delle risorse poste in finanziaria dal Governo Regionale,  ravvisa evidenti contraddizioni gestionali del Libero Consorzio di Agrigento,  che finiscono con il riflettersi sulla generalità dei dipendenti,   oltre chè sui cittadini i quali si chiedono a cosa serva oggi  ancora l’ente  se tenuto in condizioni di ridotta ed  inefficace operatività.
Il sindacato  Confael, proprio in presenza della esiguità dei finanziamenti, di  un sostanziale quanto criticabile fermo del ruolo e delle funzioni peculiari dell’ente,  nonché dell’altalenante incertezza diffusasi tra i dipendenti, lamenta la incomprensibile  razio  di alcuni provvedimenti di spesa adottati. Tra questi,  nel mese di dicembre   2016 fa testo  la determina n.175\2016  adottata dal commissario  straordinario Roberto Barberi, con buona pace dei sindacati confederali, d’impegno di spesa finalizzata a garantire la proroga delle posizioni organizzative necessarie ad assicurare anche per l’anno 2017 la continuità ed il migliore svolgimento della medesima funzione pubblica   svolta dai dirigenti  dell’Ente  nell’anno 2016.
Ciò ovviamente si scontra sia conil  generico richiamo  a non meglio identificati  aspetti relativi all’operatività  ed al più efficace  svolgimento dell’azione pubblica, sia  con la  diversità di trattamento in una presunta logica di contenimento della spesa,  inerente ad esempio la decisione assunta dall’Ente di  eliminazione dei buoni pasto a discapito di tutti i dipendenti. La Confael  in ordine  al proseguirsi dello stato di incertezza finanziaria, politico e  gestionale del Libero Consorzio auspica che il Commissario straordinario di Agrigento possa nel prosieguo adottare azioni gestionali virtuose tese a spalmare la crisi in atto  in egual misura tra tutti i dipendenti. Auspichiamo altresì  da parte del Commissario, nelle more della elezione degli organismi previsti,  un sussulto di democrazia partecipativa.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO