Home / 2017 / Gennaio (Pagina 81)

Girgenti Acque comunica che a causa di un guasto riscontrato sulla condotta di adduzione ai serbatoi comunali di Ravanusa, al fine di effettuare il relativo intervento manutentivo, sarà interrotta la fornitura idrica nel Comune di Ravanusa.
Pertanto la distribuzione idrica prevista per oggi potrà subire delle limitazioni, mentre quella prevista per la giornata di domani 04/01/2017 potrà subire degli slittamenti.
La distribuzione idrica tornerà a normalizzarsi non appena il guasto riscontrato sarà riparato, tenendo in considerazione i necessari tempi tecnici per la lavorazione.

La deputata nazionale del Partito Democratico, Maria Iacono, interviene a seguito della decisione della società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane “Ferservizi” di sospendere la vendita di alcune importanti porzioni della ex linea a scartamento ridotto Castelvetrano – Ribera, nel territorio di Sciacca. Iacono afferma : “Esprimo soddisfazione per la scelta operata dall’azienda, che si sposa perfettamente con il nostro Disegno di legge sulle Ferrovie Turistiche che, tra le altre cose, contempla al proprio interno il recupero della linea nel tratto compreso tra Castelvetrano e Porto Palo di Menfi. La sospensione della vendita consente, nell’immediato, di salvaguardare il tracciato, per poi un domani poter ipotizzare un prolungamento della ferrovia turistica fino al chilometro 49, ovvero dentro il centro abitato di Sciacca. E lavorerò a tal fine”.

Ad Agrigento, nello spazio Temenos della Chiesa di San Pietro, in via Pirandello, sono in programma due iniziative, giovedì 5 e venerdì 6 gennaio. Giovedì 5, alle ore 18, si svolgerà un concerto di beneficenza a favore della Croce Rossa Italiana, a cui sarà devoluto il ricavato del pagamento dei biglietti di ingresso, che costano 10 euro. L’ evento è promosso dall’Associazione musicale e culturale “Pentagramma a Colori – Sergio Alletto”. Sarà una serata di musica corale, classica e contemporanea diretta dal maestro Andrea Montana. E, inoltre, sarà presentata la mostra fotografica “Umanity without borders” di Nuccio Zicari, una raccolta di scatti accompagnati dal testo critico di Dario Orphée La Mendola. Poi, venerdì 6 gennaio, alle ore 21, saranno in concerto i Jumpin’up, tra Swing e Rock’n’Roll. I Jumpin’up, gruppo composto da 8 musicisti siciliani, rievocheranno ad Agrigento i linguaggi musicali a base di swing e rock appartenenti all’epoca d’oro americana, e anche italiana, degli anni 40 e 50. La direzione artistica dell’evento è di Osvaldo Lo Iacono. Il biglietto costa 20 euro. Ridotto 15 euro per studenti e sopra 65 anni di età. Informazioni allo 0922 29742 o sul sito www.spaziotemenos.it.


Domani 4 Gennaio alle ore 10.30, presso i locali della Presidenza del Consiglio comunale di Agrigento, presenteremo gli atti di indirizzo proposti al Consiglio sul tema:
bollette idriche del Comune di Agrigento
trattamento delle emergenze idriche con riferimento al caso di via dei Fiumi
paventati distacchi dalla fognatura
anticipo consumi depositato presso il Comune


Grande affluenza per i primi tre giorni di apertura del “presepe vivente di Montaperto”. Complice la suggestiva location curata nei minimi dettagli, gli affezionati, curiosi e nuovi avventori hanno popolato il borgo agrigentino pieni di entusiasmo. Il giorno di Capodanno, un nutrito gruppo di visitatori provenienti dal palermitano, che soggiornava ad Agrigento, ha deciso di dedicare il primo giorno dell’anno alla visita di quello che costituisce il vero fiore all’occhiello del Natale agrigentino ormai da 9 anni. Segno questo che, anche in inverno, manifestazioni di questo tipo, concorrono ad attrarre forestieri in città. Gli scorci del percorso del presepe hanno preso vita non soltanto grazie ai figuranti degli antichi mestieri, alle donne che preparano ogni ben di Dio, agli attori e musicisti che hanno offerto momenti di riflessione, e armonia ma grazie soprattutto all’interazione dei visitatori e dei bambini, quest’anno ancor più protagonisti, che hanno vissuto appieno questo presepe fatto con semplicità, da circa 80 volontari, senza dimenticare le tradizioni religiose e contadine. Il “presepe di Montaperto” riprenderà magicamente vita giovedì 5 gennaio, e sarà fruibile anche il 6 gennaio, giorno in cui si assisterà all’arrivo dei Re Magi e domenica 8 ultimo giorno di questa nona edizione, dalle ore 17.30 in poi fino alle 21.

20170103-104353.jpg
Prende il via domani, martedì 3 gennaio, a Santa Elisabetta, l’evento denominato La Pastorale di Nardu” – Festa e patrimonio immateriale della Sicilia.
Saranno quattro giorni di eventi che si concluderanno, come tradizione, nella giornata dell’epifania.
Si parte, appunto, domani, martedì 3 gennaio, alle 20.30, in piazza San Carlo con la Sagra della ricotta e del formaggio, tra integrazione e solidarietà, con degustazioni di tipicità locali. L’evento è organizzato dalle associazioni G.S.S.E. e Acuarinto.
Mercoledì 4 gennaio, al Movie Caffè, alle 18, si terrà un dibattito avente come tema: La Pastorale di Nardu a Santa Elisabetta. Proposte e riflessioni su Festa e patrimonio immateriale della Sicilia”.
Al contempo sarà possibili visitare e ammirare la mostra fotografica “La Pastorale nel tempo”.
Giovedì 5 gennaio dalle 18, nella piazzetta delle biblioteca comunale, Aspettando Nardu: Rievocazioni, musiche… e tanta allegria. Degustazione: pecora bollita “alla callara”, arrosticini di pecora e tortellini in brodo di pecora, a cura delle associazioni Pro Loco e Acuarinto.
Venerdì 6 gennaio il gran finale con la Pastorale di Nardu in piazza San Carlo. Alle 9, la degustazione di ricotta e tuma nella piazzetta della biblioteca comunale. Alle 13.30, l’inizio della Pastorale dalla chiesa Madre, verso piazza San Carlo, dove si concluderà, nel pomeriggio inoltrato.
A coordinare l’organizzazione e curare i dettagli dei vari eventi ci ha pensato l’assessorato alla cultura del comune di Santa Elisabetta, diretto dalla dottoressa Giovanna Iacono.
La supervisione dell’evento è stata curata dal sindaco di Santa Elisabetta Mimmo Gueli che ha rimarcato l’importanza della manifestazione.
“Nonostante le ristrettezze del nostro bilancio – ha dichiarato Gueli – e grazie soprattutto all’aiuto delle associazioni locali e allo spirito di solidarietà e senso del bene comune che contraddistinguono la nostra comunità, stiamo cercando di mantenere viva una tradizione che è parte integrante della nostra cultura. Anzi ci stiamo sforzando per rendere ancor più radicata e ricca una festa che viene celebrata da tempo immemore.
Per tutto ciò – ha concluso il sindaco – voglio ringraziare tutti quanti che, a vario titolo, e in diverse forme, si sono impegnati per l’organizzazione di questo evento. Chiudo rinnovando l’invito a tutti di venirci a trovare a Santa Elisabetta e immergersi in un’atmosfera del tutto caratteristica che farà vivere delle sensazioni molto particolari”.


A Lampedusa, a circa 2 miglia e mezzo dalla costa, all’alba di oggi martedì 3 gennaio è affondato un peschereccio, il “Giacomo Maria”. Non vi è traccia di un marinaio. Si tratta di Francesco Solina, 51 anni. Sono invece salvi gli altri componenti dell’equipaggio : il capitano Daniele Minio, Mimmo Solina e Nicola Mannino. A provocare l’affondamento del peschereccio sarebbe stata la rottura di una pompa per il tiraggio dell’acqua. Il salvataggio dei 3 è stato compiuto da un motoscafo guidato da Toni Costa, allarmato telefonicamente da Nicola Mannino. Poi i 3 sono stati trasferiti a bordo di una motovedetta della Capitaneria e soccorsi nella Guardia Medica dell’ isola per un principio di ipotermia. Sono in corso le ricerche di Francesco Solina ad opera delle motovedette della Guardia costiera e di un elicottero.


Novità in seno all’Automobile Club di Agrigento. Il consiglio direttivo dell’ente agrigentino, presieduto dall’avvocato Salvatore Bellanca, ha provveduto a nominare quale nuovo componente del direttivo, Simone Gramaglia, già consigliere comunale della città dei templi. La nuova nomina si è resa necessaria in seguito alle dimissioni di Pasquale Mauro presentate nei primi mesi dell’anno 2016.
La nuova nomina si aggiunge a quelle già effettuate in precedenza nell’ambito di una riorganizzazione dell’Ufficio Sportivo teso ad incrementare l’attività agonistica automobilistica dell’ente, con cui il Consiglio Direttivo ha provveduto a nominare Angelo Capraro quale collaboratore per i rapporti con le associazioni ed i Club amatoriali di autovetture storiche, Roberto Piccione quale Collaboratore dell’Ufficio Sportivo, Mariapia Zerilli collaboratore del Responsabile del Sito web, e Giuseppe Spirio quale addetto alla comunicazione sui social network delle manifestazioni  che l’Ente promuoverà nel corso di quest’anno.
“Abbiamo voluto avvalerci della collaborazione delle migliori risorse che la nostra provincia può offrirci per consentire una vera rinascita dell’Ente e dello sport automobilistico –ha dichiarato l’Avv.Salvatore Bellanca Presidente dell’AC di Agrigento- Sono certo che Simone Gramaglia con la sua esperienza amministrativa e la competenza di istruttore di guida potrà contribuire alla realizzazione delle  “mission” che l’ACI si prefigge”.
Nei prossimi mesi l’AC di Agrigento continuerà ad organizzare delle giornate sulla sicurezza stradale rivolte ai giovani al fine di contrastare il problema dell’incidentalità stradale cercando di educare tutti i cittadini al rispetto delle regole. “Metterò la mia esperienza, maturata negli anni a disposizione della dirigenza dell’Automobile Club agrigentino – ha commentato il neoeletto Gramaglia – sono molto lieto di aver ricevuto questo incarico, che mi onora e riempie di grande soddisfazione. Voglio rivolgere pubblicamente un doveroso, autentico e sentito ringraziamento al Presidente Avv.Bellanca per avere riposto la fiducia sulla mia persona ed assicuro sin d’ora il mio totale impegno e spirito di servizio sperando di non deludere la fiducia che il Consiglio Direttivo mi ha voluto accordare”.
Il nuovo consiglio, composto oltre che da Bellanca e Gramaglia anche dal professore Angelo Agrò, dall’avvocato Pasquale Xerri e dall’ingegnere Matteo Petralito, è già al lavoro per l’organizzazione del Rally dei Templi, che si svolgerà ad Agrigento il 2-3 e 4 giugno 2017.

L’amministrazione comunale di Agrigento, presieduta dal sindaco, Calogero Firetto, ha approvato il progetto di gara d’appalto per procedere ad un’ altra tranche di demolizioni di immobili abusivi, con sentenza definitiva e sotto diffida della Procura della Repubblica. La base d’asta è di poco più di 33 mila euro. Il Comune, pertanto, come nei precedenti casi, anticiperà le somme per le demolizioni, e poi si rivarrà sui proprietari inadempienti, nel senso che non hanno obbedito all’ ordinanza di demolizione provvedendo autonomamente all’ abbattimento. Si tratta di un secondo elenco di demolizioni, nella zona A del Parco archeologico, a carico di 13 immobili, e 4 dei 13, tra le contrade Cugno Vela, Maddalusa e in via Cavaleri Magazzeni, sono stati già autonomamente demoliti. Entro mezzogiorno del prossimo 15 gennaio, il Comune è in attesa delle istanze di partecipazione alla gara per l’affidamento del servizio.

20170102-191632.jpg
Ormai a Porto Empedocle assistiamo quasi quotidianamente a fatti “straordinari” per il nostro territorio, si passa dalla sistemazione di qualche aiuola, alla riattivazione dell’impianto semaforico della ss 115, fino alla pitturazione delle strisce pedonali. Per concludere assistiamo poi al pagamento dello stipendio di chi lavora o la proroga dei contratti dei lavoratori a tempo determinato indispensabili per la vita del Comune come atto di grande eccezionalità da comunicare alla stampa. Quello che preoccupa il sottoscritto è che da sei mesi in questa città non si parla più di sviluppo, area montedison, cementeria, Moncada, di porto, di fondazione Camilleri, di turismo. Ancora oggi il sottoscritto attende una risposta sulla interrogazione presentata il 31/10/2016 (protocollo 26939) su come l’amministrazione intende muoversi per avviare un interlocuzione con le grosse aziende presenti nel territorio, ad oggi tutto tace, Sindaco se ci sei batti un colpo.