Home / 2017 / Gennaio (Pagina 78)

FAI – Fondo Ambiente Italiano
presenta

LA NOVENA DEI CONTADINI
Le musiche e i canti del Natale dei Siciliani

Giardino della Kolymbethra, Valle dei Templi (AG)

fino a venerdì 6 gennaio 2017




La Regione ha destinato, per il 2016, risorse per 1.500.000 euro ai Liberi Consorzi comunali ed alle Città metropolitane. Le somme previste in due decreti assessoriali della fine di dicembre del 2016, sono state assegnate, esclusivamente, per coprire la spesa per l’assistenza e il trasporto degli alunni e delle alunne diversamente abili, ai sensi del comma 3 dell’ art. 5 della L.R. n. 20/2016.
Per il Libero Consorzio Comunale di Agrigento è stata destinata una somma di 134.450,30  euro che servirà a coprire, solamente, una parte delle spese già affrontate nel 2016 con fondi del bilancio dell’Ente.
Il Libero Consorzio Comunale di Agrigento nel 2016, nonostante i tagli dei trasferimenti e le insufficienti risorse finanziarie, ha assicurato a più di duecento famiglie della nostra provincia il servizio relativo all’assistenza cosiddetta specialistica, comunemente chiamata di autonomia e comunicazione, oltre a quello igienico sanitario nelle scuole superiori di competenza dell’Ente. Inoltre, l’Ente è riuscito a garantire il trasporto ad oltre 90 alunni della provincia affetti da grave disabilità, in maniera continuativa.


Si informa che la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Porto Empedocle ha disposto la seguente chiamata d’imbarco:
–        Giovedì  04/01/2017 –  ore 10,00: 1 marittimo con la qualifica di “Marò”, per completare l’equipaggio del  motopesca “CARLOTTA.” Matr.PE1296 in arrivo nello scalo di Porto Empedocle.
I marittimi interessati possono rivolgersi per ulteriori informazioni, prima della chiamata d’imbarco, alla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di i  Porto Empedocle.

Classifica ingannevole che può essere considerata come una turbativa d’asta a danno delle Università del Sud e della Sicilia in particolare. La classifica nasce dall’analisi di 12 indicatori attraverso i quali si misurano la capacità delle università di offrire una buona didattica, ma in realtà i parametri sono l’attrattiva di studenti di altre regioni, il numero delle borse di studio erogate, la capacità di attrarre fondi esterni per la ricerca e contatti con il mondo del lavoro; tutti parametri che niente o poco hanno a che fare con la didattica e la capacità di formare. Gli indicatori purtroppo sono parametrati per dare il massimo vantaggio alle Università del Nord svantaggiando invece quelle del Sud e della Sicilia in particolare. Uno degli indicatori più importanti, secondo il Sole 24 Ore, è la capacità di attrattiva dell’Universita di studenti di altre regioni. Già solo questo parametro dimostra in pieno la malafede della graduatoria in questione. WWW.SINALP.IT Confederazione Sindacale Nazionale Autonoma dei Lavoratori e dei Pensionati Via Giacomo Serpotta 53 90139 Palermo tel. 091333195 e-mail: regionalesicilia@sinalp.it www.sinalp.it Segreteria Regionale L’università di Verona è facilmente raggiungibile da studenti lombardi, veneti trentini o emiliani; ma quale studente di altre regioni si iscrive mai ad una Università della Sicilia? A maggior chiarimento guarda caso solo l’Univesità di Messina, in Sicilia, occupa un posto diciamo di centroclassifica proprio perchè è confinante con la Calabria e quindi facilmente studenti calabresi si iscrivono a Messina. Anche il parametro della “Capacità di attrarre fondi esterni” all’Università è un parametro “nordista”. Tutte le maggiori imprese nazionali ed internazionali hanno sede nel nord’Italia quindi è molto più probabile che finanzino atenei nordisti e non gli atenei della Sicilia. Altro parametro che non ha niente a che vedere con la didattica e la preparazione degli allievi è quello della percentuale di occupati entro il primo anno dopo la laurea, anche in questo caso chiaramente i ragazzi del nord sono più avvantaggiati visto l’alto numero di aziende concentrate nel nord’italia. Denunciamo questa graduatoria fuorviante sulla vera capacità di formare e preparare la classe dirigente del futuro. Denunciamo il continuo tentativo di denigrare il sud e la Sicilia con l’uso fraudolento di graduatorie costruite ad hoc per evidenziare le mirabolanti capacità del nord. Segreteria Sinalp Sicilia
Segreteria Regionale Sinalp Formazione
Dr. Andrea Monteleone Dr. Gaetano Giordano

A Licata 11 persone sono state denunciate a piede libero per costruzione abusiva perché sorprese dalla Polizia municipale a costruire in assenza di concessione edilizia. I Vigili urbani hanno controllato complessivamente 5 cantieri, avviati nonostante il dipartimento Urbanistica del Comune non avesse concesso i necessari permessi. Sui 5 immobili sono stati “avviati gli accertamenti del caso”, al termine dei quali sarà deciso se apporre o meno i sigilli dell’autorità giudiziaria.

Ad Agrigento il tradizionale e settimanale mercato del venerdì in piazzale Ugo La Malfa, nei pressi dello stadio Esseneto, venerdì prossimo, giorno festivo, dell’ Epifania, non si svolgerà, e si svolgerò invece domenica prossima 8 gennaio. Così annuncia l’ assessore comunale, Franco Miccichè, che spiega : “Venerdì è il giorno dell’Epifania. Quindi abbiamo deciso, per consentire ai cittadini ed agli esercenti commerciali di festeggiare l’Epifania, di spostare la giornata di mercato a domenica. In questo modo, gli ambulanti non saranno pregiudicati dalla perdita di una giornata lavorativa”.

I poliziotti del Commissariato di Porto Empedocle, capitanati dal vice Questore, Cesare Castelli (nella foto), hanno arrestato ai domiciliari James Burgio, 24 anni, di Porto Empedocle, già sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno a Porto Empedocle. Il provvedimento cautelare è stato emesso dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Agrigento, dopo le numerose segnalazioni da parte della Polizia, che ha riscontrato numerose e ricorrenti violazioni alle prescrizioni imposte a Burgio con la misura di prevenzione. Ad esempio, James Burgio si sarebbe accompagnato con soggetti condannati o sottoposti a misure di prevenzione o di sicurezza, violando la prescrizione impostagli con la sorveglianza speciale.