Home / 2017 / Gennaio (Pagina 77)


“Il referendum costituzionale si è celebrato da un pezzo, adesso dobbiamo dare seguito a quanto ci siamo detti durante i numeri incontri tenuti assieme, a partire dal Muovititalia2016 celebrato a Catania. Dobbiamo individuare al più presto le regole per disputare le primarie e consentire così agli elettori di poter scegliere il candidato alla presidenza della Regione Siciliana che preferiscono”.
Ad invitare il centrodestra siciliano a darsi una mossa è il segretario nazionale di ‘Noi con Salvini’ Angelo Attaguile, che aggiunge: “il nostro movimento, come più volte sottolineato dal nostro leader Matteo Salvini, prenderà parte alle primarie di coalizione con il proprio candidato”.
L’on. Angelo Attaguile auspica infine che “all’interno dei partiti, dei movimenti e delle liste civiche che s’inquadrano nell’ambito del centrodestra siciliano prevalga il senso di responsabilità e di rispetto degli elettori individuando rapidamente la data per celebrare le primarie così da consentire al candidato governatore scelto di avere a disposizione il tempo necessario a far conoscere a tutti i siciliani il programma in forza del quale il centrodestra chiede la fiducia agli elettori e si candida a far sì che la Sicilia possa rilanciarsi lasciandosi alle spalle anni di malgoverno”.

Ha avuto un seguito immediato, oggi con l’Assessore Regionale delle Attività Produttive Mariella Lo Bello,  l’incontro svoltosi lunedì all’ex Consorzio Asi di Messina  e promosso dal Commissario Straordinario dell’ Irsap Sicilia On. Mariagrazia Brandara, per la costruzione di un aeroporto nell’area industriale di Piana del Mela.

“La Sicilia necessita di imprenditori come Mahesh Panchavaktra, presidente della holding Panchavaktra di Nuova Delhi , che credono nella nostra terra e riconoscano alla stessa l’importante ruolo di  piattaforma logistica che, dal cuore del Mediterraneo, è in grado di creare un ponte con i paesi che sullo stesso si affacciano e non solo con essi”.
Il nostro ruolo – ha continuato- è quello di attrarre investimenti, consapevoli come siamo delle potenzialità di questa terra e della sua posizione strategica.
Per questo troviamo straordinaria e innovativa la proposta della creazione di una struttura aeroportuale, interamente realizzata con fondi privati e a totale impatto zero, che crei un collegamento diretto , con l’ India e con l’intero Oriente e non solo.
E’ certamente una opportunità che la Sicilia non si farà sfuggire . Per questo  – ha concluso Mariella Lo Bello – parlerò del progetto immediatamente con il Presidente Crocetta, il Mise,  L’Enac e la Giunta per valutare la possibilità di attivare  un tavolo tecnico interassessoriale che possa elaborare una proposta di protocollo di intesa, che sigli ufficialmente l’avvio del  progetto.
“Abbiamo ancora una volta constatato l’interesse reale da parte del gruppo Panchavaktra, che in India ha all’attivo diverse aziende con 16mila dipendenti, di realizzare un Hub logistico aeroportuale – ha detto il Commissario dell’ Irsap Sicilia On. Mariagrazia Brandara –  su un territorio quale e’ quello dell’ex consorzio ASI di Messina, che offre ampi margini da un punto di vista della disponibilità di aree industriali, pronte per essere insediate e utilizzate per investimenti produttivi che darebbero ossigeno a tutto il territorio“.

In attesa che sia fissata la data delle elezioni del presidente e del Consiglio dei Liberi Consorzi Comunali dal Presidente della Regione, indicata tra il 1 dicembre 2016 e il 26 febbraio 2017, è stato modificato, in parte, il meccanismo del voto ponderato. La modifica è contenuta in un decreto dell’Assessore Regionale alle Autonomie Locali On. Luisa Lantieri.
Previsto, in via transitoria, l’incremento del voto ponderato di ciascun consigliere nei comuni dove si è votato nel 2016. Tale incremento servirà a compensare la diminuzione del 20% del numero dei consiglieri comunali.
In provincia di Agrigento sono interessati alla modifica i comuni di Canicattì, Favara, Porto Empedocle e Montevago che sono andati al voto nel 2016 con le nuove norme eleggendo un numero minore di Consiglieri comunali, rispetto agli altri comuni del territorio della stessa fascia di popolazione.
La fase transitoria avrà termine, quando, all’interno dell’ente di area vasta di appartenenza, i comuni della medesima fascia demografica avranno tutti rinnovato i propri organi elettivi, con applicazione delle disposizioni di cui all’articolo 1, comma 1, della legge regionale 26 giugno 2015 n. 11.
Ai fini dell’applicazione del coefficiente, il voto di ciascuno consigliere dovrà essere dapprima moltiplicato per un coefficiente correttivo pari a 1,25 ed il risultato ottenuto dovrà a sua volta essere moltiplicato per l’indice di ponderazione della fascia di appartenenza. Il voto dei consiglieri dovrà essere espresso mediante l’utilizzo di apposite schede del colore della fascia di appartenenza del comune in base alla popolazione, con l’aggiunta, nella parte esterna della scheda, della dicitura bis, al fine della corretta applicazione della procedura di calcolo individuata.
Come si ricorderà, le elezioni di secondo grado degli organi del Libero Consorzio sono previste utilizzando il meccanismo del voto ponderato assegnato a ciascun sindaco e consigliere comunale della provincia in base alla fascia demografica di appartenenza.

Modificato il voto ponderato per i comuni che hanno rinnovato i Consigli Comunali nel 2016 con le nuove norme  Agrigento 4 gennaio 2017 In attesa che sia fissata la data delle elezioni del presidente e del Consiglio dei Liberi Consorzi Comunali dal Presidente della Regione, indicata tra il 1 dicembre 2016 e il 26 febbraio 2017, è stato modificato, in parte, il meccanismo del voto ponderato. La modifica è contenuta in un decreto dell’Assessore Regionale alle Autonomie Locali On. Luisa Lantieri. Previsto, in via transitoria, l’incremento del voto ponderato di ciascun consigliere nei comuni dove si è votato nel 2016. Tale incremento servirà a compensare la diminuzione del 20% del numero dei consiglieri comunali. In provincia di Agrigento sono interessati alla modifica i comuni di Canicattì, Favara, Porto Empedocle e Montevago che sono andati al voto nel 2016 con le nuove norme eleggendo un numero minore di Consiglieri comunali, rispetto agli altri comuni del territorio della stessa fascia di popolazione. La fase transitoria avrà termine, quando, all’interno dell’ente di area vasta di appartenenza, i comuni della medesima fascia demografica avranno tutti rinnovato i propri organi elettivi, con applicazione delle disposizioni di cui all’articolo 1, comma 1, della legge regionale 26 giugno 2015 n. 11. Ai fini dell’applicazione del coefficiente, il voto di ciascuno consigliere dovrà essere dapprima moltiplicato per un coefficiente correttivo pari a 1,25 ed il risultato ottenuto dovrà a sua volta essere moltiplicato per l’indice di ponderazione della fascia di appartenenza. Il voto dei consiglieri dovrà essere espresso mediante l’utilizzo di apposite schede del colore della fascia di appartenenza del comune in base alla popolazione, con l’aggiunta, nella parte esterna della scheda, della dicitura bis, al fine della corretta applicazione della procedura di calcolo individuata.Come si ricorderà, le elezioni di secondo grado degli organi del Libero Consorzio sono previste utilizzando il meccanismo del voto ponderato assegnato a ciascun sindaco e consigliere comunale della provincia in base alla fascia demografica di appartenenza.

Tutto pronto per la seconda edizione del torneo giovanile Academy Cup Sicilia 2017. Alla manifestazione, organizzata dall’AC Perugia Football Academy, in collaborazione con il Comitato Provinciale Acsi di Agrigento, prendono parte ben 14 società sportive con le rispettive squadre delle categorie pulcini, esordienti e giovanissimi.
Le gare si svolgeranno dal 6 all’8 gennaio, a partire dalle ore 16, presso l’impianto sportivo Ponte di Ferro di Porto Empedocle.

Regionali 2017 –  Sicilia Nazione, il Fronte Nazionale Siciliano “Sicilia Indipendente, Sicilia Nazione e il Movimento per l’indipendenza della Sicilia riuniti in un unico MOVIMENTO NAZIONALE SICILIANO CHIEDONO a Gaetano Armao di candidarsi alla Presidenza della Regione Siciliana.
Il Movimento Nazionale Siciliano chiede all’ex assessore regionale Gaetano Armao di candidarsi alla Presidenza della Regione siciliana. Nei mesi scorsi, infatti, con un documento comune, Sicilia Nazione, il Fronte Nazionale Siciliano e il Movimento per l’indipendenza della Sicilia hanno proposto la formazione di un movimento unitario che metta insieme autonomisti, indipendentisti, sicilianisti, movimenti civici e “tutti coloro che considerano la Sicilia e i suoi diritti al centro del proprio impegno”.
Il Movimento chiude ogni possibile intesa con l’attuale compagine di governo: “Il centrosinistra – si legge –, peraltro responsabile del pessimo governo Crocetta (il più subalterno dei governi della storia siciliana al potere centrale), ha ormai assunto il centralismo come proprio parametro di riferimento e che questo è assolutamente incompatibile con ogni aspettativa di autodeterminazione dell’isola, il che rende di fatto impossibile ogni dialogo con questo schieramento”.
Nella nota il Movimento Nazionale Siciliano chiede quindi a Gaetano Armao (coordinatore di Sicilia Nazione, esponente di rilievo dell’opposizione al governo Crocetta e leader dei giuristi siciliani per il no al referendum costituzionale), “ritenendolo interprete di questo programma di rilancio della Sicilia, di offrire la disponibilità alla candidatura alla presidenza della Regione nel contesto di un’ampia alleanza  politica che dia priorità all’autodeterminazione della Sicilia ed ai diritti dei siciliani”.
Nelle prossime settimane verrà pubblicata la proposta di Carta Programmatica del Movimento Nazionale Siciliano che sarà offerta al confronto con le forze politiche.

Incidente stradale autonomo, nella mattinata, ad Agrigento. Una donna ha perso il controllo della vettura che conduceva e ha finito la sua corsa contro un albero adiacente la Via Passeggiata Archeologica nella Valle dei Templi. L’auto si è, al termine della corsa, adagiata su un lato. La donna, 42 anni, nativa della Città dei Templi, fortunatamente, non ha riportato ferite ed è uscita da sola dalle lamiere dall’auto. Traffico in tilt nella zona. Sul post sono intervenuti gli uomini del 118 che hanno trasportato la malcapitata all’ospedale San Giovanni di Dio per accertamenti e la polizia di Agrigento.

20170104-201733.jpg
Da oggi parte il servizio di eccedenza 118 con una postazione Operativa al Villaggio Mosè . Lo Comunica il Presidente dell’associazione G.i.s.e. di Agrigento ed il Direttore Sanitario Dr. Vaccaro Giovanni.
La postazione sarà operativa tutti i giorni e sarà attivata per le emergenze urgenze direttamente dalla sala operativa del 118. Una Ambulanza in più per il servizio di emergenza sanitaria in Agrigento.

A Campobello di Licata, nella Chiesa Madre, si sono svolti i funerali della sfortunata bambina di 3 anni, Grace Gattabuia, morta lo scorso 28 dicembre travolta dal televisore in casa, caduto accidentalmente dal mobile che lo ha sorretto. Nel frattempo i Carabinieri hanno ascoltato la madre, Vanessa Li Calzi, 20 anni, e il nonno, Lillo Li Calzi, entrambi in casa al momento dell’ incidente. La donna è stata in bagno, ha udito il tonfo della televisione, e ha trovato la piccola a terra.

Ad Agrigento, dopo gli interventi a rimedio, è stato riattivato il semaforo posto all’ingresso di Via Atenea, che regola l’accesso e il transito. Lo stesso impianto ha subito un guasto in occasione della vigilia di Natale segnalando sempre il verde, dunque la possibilità di entrare agli automobilisti che, ignari, sono entrati, subendo poi la multa. Pertanto adesso centinaia di multe sono in corso di annullamento.