Home / 2017 / Gennaio (Pagina 64)


Il portavoce provinciale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale della provincia di Agrigento, Giuseppe Ciulla, esprime vicinanza e cordoglio alla famiglia Marino per la perdita dello stimato Avv. On. Giovanni.
Voce eminente ed illustre nel panorama forense e politico, Giovanni Marino è stato icona della ‘destra’ non solo agrigentina. Uomo di elevato spessore morale, la sua perdita rattrista quanti hanno avuto modo di conoscere e apprezzare le doti di un uomo integerrimo e ligio al dovere”.
L’On. Marino ha dedicato il proprio sapere al servizio del Paese, costantemente illustrando la provincia di Agrigento dentro e fuori i confini locali. Una grave perdita per l’intera città di Agrigento”.

Grande prima assoluta
Giovedì 12 gennaio 2017, al Piccolo Teatro di Città,  ore 21

Significar Mangiando

di e con
Edoardo Siravo e Silvia Siravo
Accompagnati al vibrafono da Alberto Asero
In scena lo chef Danilo De Feo che realizzerà le ricette evocate dagli attori
Giovedì 12 gennaio 2017, al Piccolo Teatro di Città,  ore 21, a Catania, andrà in scena ‘Significar mangiando’ con Edoardo Siravo e Silvia Siravo nell’ambito della rassegna teatrale Monofest ideata e promossa dall’associazione culturale NORA 2.0dall’associazione Città Teatro. Sarà una vera e propria performance culturalgastronomica. Oltre gli attori sul palco ci sarà lo chef Danilo De Feo che realizzerà dal vivo le ricette evocate dai due attori. Le degustazioni e performance culinarie saranno a cura dell’Istituto  alberghiero Karol Woytyla di Catania
Mangiare non significa solo appagare la sensazione di fame ma è anche convivio – nel senso latino del termine – piacere, consolazione, rifugio. I grandi classici della letteratura da Omero a Shakespeare hanno scritto opere intrise di momenti conviviali, di ricette, di cibo perché ciò che ha a che vedere con il cibo ha a che vedere con la vita.
Edoardo Siravo e Silvia Siravo, padre e figlia nella vita, colleghi in palcoscenico, ci raccontano attraverso la voce di vari autori della letteratura mondiale il senso del cibo nella vita e nell’arte. Con arguzia e ironia, divertimento ed evocazione cavalcheranno le cucine letterarie dei più intriganti autori che si sono occupati di cibo nelle loro opere.
Da Achille Campanile che in “Le seppie con i piselli” tra il divertente e lirico ci ragguaglia dell’alchimia del mare e della terra e descrive quest’accoppiamento come, “i loro destini siano legati ”. In “La cura dell’uva” Campanile discute la scoperta e benefici dei fichi col prosciutto o il melone col prosciutto in modo comico. Ad esempio, quando parla di benefici per la salute di mangiare quest’accoppiamento, dice: “Volete paragonare un’iniezione di antidolorifico a un piatto di melone e prosciutto?”
La cavalcata letterario culinaria continua con le pagine ben note di Tomasi di Lampedusa ne “Il Gattopardo” e la ricetta timballo di maccheroni  la sera in cui nella grande sala del ballo entrò Angelica con la sua bellezza italiana, con la sua fisicità prorompente poco raffinata ma assai conturbante. Il nipote del principe, Tancredi, si innamora di lei; il principe la osserva rapito dalla sua spontaneità e dalla sua bellezza. Inizia la serata, le candele illuminano la tavola sontuosa, entra il timballo di maccheroni che l’autore così magistralmente descrive:
“L’oro brunito dell’involucro, la fraganza di zucchero e di cannella che ne emanava, non era che il preludio della sensazione di delizia che si sprigionava dall’interno quando il coltello squarciava la crosta: ne erompeva dapprima un fumo carico di aromi e si scorgevano poi i fegatini di pollo, le ovette dure, le sfilettature di prosciutto, di pollo e di tartufi nella massa untuosa, caldissima dei maccheroni corti, cui l’estratto di carne conferiva un prezioso color camoscio.”
Non manca la lirica di Gozzano che nella poesia “Le golose”, ha le idee chiare quando descrive le donne. È il nostro vero poeta-amante, quello da cui imparare con che sguardo guardare le donne e avvicinarsi. Con le sue amanti è sempre di enorme complicità, non le usa, le ammira, le rimpiange, è un modello di seduzione e di contemplazione legato anche al cibo e alla “gola”. Questa, che è forse la sua poesia più paradossale sulle donne, dà al giovane in cerca di modelli un buon modo di intendere la bellezza.
Non mancheranno le incursioni in Poesia con il  Trilussa de ” La statistica” , e quelle nella musica con le  ricette di Gioacchino Rossini.
In scene dal vivo il musicista Alberto Asero accompagnerà la performance con musiche originali .
Il catering a cura dell’Hotel Nettuno di Catania patners ufficiale della rassegna Monofestfoodtheatre.
Per info e prenotazioni 3459714318/095530153

Daniele Marino mi ha chiesto di girarvi questa lettera di saluto e ringraziamento, con preghiera di pubblicazione.


“Sapevo che un giorno la mia avventura qui ad Agrigento sarebbe finita, ma non immaginavo che succedesse in questa maniera. Sono stati mesi intensi, duri e di grande sacrificio. Abbiamo superato ostacoli che sembravano insormontabili. Prima di tutto, io e la mia famiglia vogliamo ringraziare Dio per averci dato la possibilità di venire ad Agrigento ed essere “adottati” da famiglie e persone splendide. Un ringraziamento va a tutti i tifosi per l’affetto e l’amore che mi hanno trasmesso, sia nei momenti belli che in quelli difficili. Ci tengo a ringraziare l’Amministratore delegato, Peppino Tirri, il Direttore sportivo Totò Catania e Sergio Almiron per avermi dato la possibilità di vestire questa maglia per il secondo anno consecutivo. Ringrazio lo Staff Tecnico (Mr Di Napoli, Mr Criaco, Mr Pellegrino, Prof. Albarella e Ciccio Nobile) per la fiducia che hanno riposto in me e a loro va la mia gratitudine. Un ringraziamento ai miei fratelli di squadra che credevo di poter far crescere e invece loro hanno fatto crescere me: siete stati fantastici. E per ultimo, un ringraziamento speciale ai due fisioterapisti, Giovanni Calvagno e Claudio Cantavenera, per avermi sopportato, al Dottore Giovanni Taverna che si è preso cura di me e della mia famiglia come un padre, a Biagio Nigrelli con il quale ho condiviso momenti indimenticabili, ai due magazzinieri Paolo Iacono e Alessandro Tordi. Un saluto alla mia Chiesa, al Pastore Nino Genova e alla sua famiglia”.
Daniele Marino

MOBY E TIRRENIA CONFERMANO LA SUPER PROMOZIONE VALIDA SU TUTTE LE TRATTE: PER OGNI BIGLIETTO ACQUISTATO SCONTO DEL 25% SUL VIAGGIO SUCCESSIVO
Milano, 9 gennaio 2017 – Sconto del 25% sul viaggio successivo per ogni biglietto acquistato. Anche quest’anno Moby e Tirrenia confermano la grande offerta su tutti i collegamenti, in qualsiasi periodo dell’anno e dunque fruibile anche in altissima stagione.
Grazie a questa promozione, valida fino ad esaurimento della disponibilità dei posti destinati all’iniziativa, sulle date in cui essa è prevista, tutti i clienti che acquistano con le due Compagnie un viaggio per Sardegna, Corsica, Isola d’Elba, Sicilia e Tremiti da oggi fino al prossimo 31 maggio, per partenze fino al 21 dicembre 2017 riceveranno un buono sconto pari al 25% dell’importo pagato (al netto di tasse e diritti) da utilizzare su un nuovo biglietto per qualunque destinazione offerta da Moby e Tirrenia.
Il buono, valido a partire dal terzo giorno successivo alla data di prenotazione per partenze fino alla fine dell’anno e comunque successive o uguali al viaggio di andata, non è intercambiabile tra le due Compagnie: un buono prodotto dall’acquisto di un biglietto Moby sarà utilizzabile solo su partenze Moby, mentre se viene generato dall’acquisto di un biglietto Tirrenia sarà fruibile solo su partenze Tirrenia. L’offerta, che non è retroattiva, è cumulabile con tutte le offerte speciali Moby e Tirrenia, ma non con altri biglietti, buoni o voucher emessi per altre iniziative o con promozioni proposte da altri operatori.
Per avere maggiori dettagli e conoscere tutte le offerte in vigore www.moby.it e www.tirrenia.it.
Fino a 4.600 partenze per la Sardegna (fino a 27 al giorno) e una capacità massima di oltre 64.140 passeggeri giornalieri. Moby, insieme a Tirrenia, offre il più grande network di collegamenti e una vasta scelta di orari e porti di partenza, con la possibilità in alta stagione di viaggiare sia in notturna che in diurna grazie al potenziamento delle corse. Viaggiare con Moby e Tirrenia significa sentirsi completamente a proprio agio, in un ambiente piacevole con un’atmosfera di relax e divertimento.

Valentina Di Emanuele, consigliere comunale, capogruppo del gruppo consiliare PD-PDR, interviene in ordine al mancato funzionamento dei riscaldamenti nelle scuole di Porto Empedocle. “Visto che le scuole hanno ripreso le loro attività post-festive – ha detto – considerate le basse temperature degli ultimi giorni e preso atto della situazione in cui versano gli alunni, i quali restano in classe per diverse ore,al freddo ed al gelo in mancanza di riscaldamento, chiedo di sapere se sono stati presi provvedimenti per l’accensione degli stessi riscaldamenti di tutte le scuole del nostro territorio. In mancanza della risoluzione del problema, chiedo l’immediata sospensione delle attività scolastiche”.

Sabato 14 gennaio 2017, alle ore 17, nella Sala Teatro «Granata», in Via Barone 2A, ad Agrigento, in occasione della Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato, il Centro per le Missioni, con il suo Servizio Migrantes, Caritas Diocesana Agrigento e la Fondazione Mondoaltro, presenteranno il Rapporto Immigrazione Caritas e Migrantes e il Rapporto Italiani nel Mondo 2016.
Obiettivo dell’incontro sarà quello di approfondire la conoscenza dei dati sul fenomeno immigratorio, ponendolo in relazione con l’ancora viva esperienza emigratoria italiana.
Relazioneranno l’Avvocato Luca Insalaco, che presenterà il Rapporto Immigrazione Caritas-Migrantes e Mariella Guidotti (Responsabile del Servizio Migrantes della Diocesi agrigentina), che introdurrà il Rapporto Italiani nel Mondo 2016.
Sarà dato spazio alla testimonianza di Béatrice Panaro, missionaria tra migranti in Svizzera, e di alcuni minori stranieri non accompagnati residenti ad Agrigento.
Nel suo messaggio scritto in occasione della Giornata Mondiale – «Migranti minorenni, vulnerabili e senza voce» – il Santo Padre ha voluto rivolgere ai più fragili fra i migranti, i minorenni, la sua attenzione pastorale, richiamando tutti noi al dovere di responsabilità e custodia nei loro confronti. Sono sempre più i minori che affrontano il viaggio senza la compagnia di un adulto, esponendosi a enormi rischi. Di molti di essi si perdono le tracce e questo non può che allarmarci e richiamarci a una responsabilità condivisa.

Si informa che la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Porto Empedocle ha disposto la seguente chiamata d’imbarco:
–          Martedì  10/01/2017 –  ore 10,00: 2 marittimo con la qualifica di  Nostromo e Marinaio, per completare l’equipaggio del  motopesca “EMMANUEL.” Matr PE1310 in arrivo nello scalo di Porto Empedocle.
I marittimi interessati possono rivolgersi per ulteriori informazioni, prima della chiamata d’imbarco, alla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di   Porto Empedocle.

Malgrado le avverse condizioni metereologiche che hanno impedito la partecipazione di molti militanti indipendentisti abbiamo tenuto una manifestazione per fare memoria, davanti alla stele eretta da Concetto Gallo e recentemente restaurata grazie a un Comitato spontaneo,  di quello che avvenne la mattina del29 dicembre 1945.
A CALTAGIRONE, IL 29 DICEMBRE 1945, SI SVOLSE UNA BATTAGLIA FRA I GIOVANI DELL’ESERCITO VOLONTARIO PER L’INDIPENDENZA DELLA SICILIA E LE TRUPPE DELL’ESERCITO DEL REGNO D’ITALIA COMANDATE DAL GENERALE FIUMARA, DOTATE DI MEZZI E DI ARMI PESANTI. QUESTA BATTAGLIA FU DETERMINANTE PER LA STORIA DELLA SICILIA E PER LA STORIA DELL’AUTONOMIA.
Come Indipendentisti del Frunti Nazziunali Sicilianu insieme agli amici del Movimento per l’Indipendenza della Sicilia e di Sicilia Nazione, nella ricorrenza del 71° anniversario, abbiamo ritenuto doveroso ricordare, recandoci sul luogo per depositare una corona di fiori,  che il 29 Dicembre del 1945, in località Monte San Mauro di Caltagirone, 58 giovani dell’Esercito Volontario per l’Indipendenza della Sicilia, guidati da Concetto GALLO, affrontarono in battaglia la “spedizione” del Generale FIUMARA. Quest’ultima era forte di migliaia di uomini delle varie Armi ed era dotata di armi e di mezzi pesanti.
La battaglia si protrasse dalle 9,30 del mattino al tardo pomeriggio. E fu conclusa dopo che Concetto Gallo aveva fatto defilare tutti i suoi uomini attraverso sentieri inaccessibili, per restare solo ad affrontare, la resa finale.
Contravvenendo agli ordini dello stesso Gallo, due giovani EVISTI, Giuseppe LA MELA ed Amedeo BONI’, restarono al fianco del Comandante fino alla fine, rappresentata dalla cattura.
Il giovane palermitano RAFFAELE DI LIBERTO fu fra i feriti più gravi dell’EVIS, ed avrebbe perso la vita. Perse la vita durante i combattimenti anche un soldato italiano.
A prescindere dal valore e dal coraggio dimostrato dai combattenti Siciliani, quella battaglia, dal punto di vista prettamente militare, segnò certamente una sconfitta per l’EVIS ma dal punto di vista “politico” e “storico” fu, invece, una grande vittoria.
La guerriglia, comunque, continuò. Al punto tale  da costringere il Governo italiano ad aprire una trattativa con i dirigenti del Separatismo Siciliano.    Da quei fatti, tragici ma esaltanti, si passò ad un “PACTUM”, non troppo segreto ma significativo, nel quale, fra i Rappresentanti del Separatismo Armato ed i Rappresentanti del Governo Italiano, furono tracciati i contenuti e le peculiarità di quello Statuto Siciliano che sarebbe stato redatto per le vie istituzionali e che sarebbe stato, successivamente,  legittimato formalmente con specifico Decreto Legislativo, sottoscritto dal Re d’Italia UMBERTO II e da tutti i Componenti del Governo Italiano, in data 15 maggio 1946.
Nel ricordare quell’evento, rendiamo omaggio al valore dei Combattenti Siciliani e cogliamo l’occasione per denunziare la mancata applicazione integrale dello Statuto, lo svuotamento dello stesso, la vanificazione concreta della Specialità che lo caratterizza e il tradimento unilaterale del PACTUM, in forza del quale era stata abbandonata, da parte separatista, la lotta armata per l’Indipendenza della Sicilia.
Riteniamo che sia, oltre che doveroso, opportuno recuperare questa pagina di storia Siciliana riferita al movimentato “1945”, per sottolineare ancora una volta che lo Statuto Speciale di Autonomia per la Regione Siciliana non è uno Statuto qualsiasi. Vale per sempre la definizione che ne diede a suo tempo ATTILIO CASTROGIOVANNI in base alla quale lo STATUTO SICILIANO E’ UNO STATUTO SCRITTO CON IL SANGUE DEL POPOLO SICILIANO. Quanti ritengono di potere violare sia lo Statuto Siciliano che la stessa Sicilia dovrebbero tenere conto di questa realtà storica, politica e giuridica. Ed assumersi la responsabilità di ogni iniziativa che violi i DIRITTI FONDAMENTALI DEL POPOLO SICILIANO.
Giacomo Cosentino, Vice-segretario Politico Nazionale FNS “Sicilia Indipendente”
Caltagirone 8 gennaio 2017
Tra i presenti:
Francesco Perspicace, Segretario Politico Nazione FNS “Sicilia Indipendente”
Giacomo Cosentino, Vice-segretario Politico Nazionale FNS “Sicilia Indipendente”
Francesco Calcagno, Presidente FNS “Sicilia Indipendente”
L’on. Rino Piscitello, Portavoce di Sicilia Nazione
Massimo Corrao in rappresentanza del MIS (Movimento per l’Indipendenza della Sicilia)

oggi martedì 10 gennaio, alle ore 10.30, nella Sala Riunioni della Expo srl in via Pasubio, 4 a Catania, avrà luogo la conferenza stampa della 13° edizione di “Sposami”, il Salone della Sposa organizzato dalla manager Barbara Mirabella.
Le novità del Salone, in programma dal 14 al 22 gennaioLe Ciminiere di Catania quest’anno sono particolarmente condite di innovazione, stile, eleganza.
–          LAYOUT esclusivo e percorso “luminoso”. Ad accogliere i futuri sposi ci sarà un layout esclusivo e un percorso tecnologico e “luminoso” degli stand. New look dunque  per “gli stand più belli d’Italia” con il progetto in esclusiva di Exposistem per la Expo Srl.
–          Sposami “si fa in tre”. Come le più maestose wedding cake il Salone ha ampliato i propri spazi, aggiungendo un piano  all’esposizione: oltre al PIANO TERRA e al PRIMO PIANO con tutti i fornitori e i professionisti per l’organizzazione del matrimonio, dalle aziende di arredamento con gli ‪‎architetti e i progettisti a disposizione per immaginare il focolare domestico dove far crescere  la famiglia. Nasce il SECONDO PIANO con nuovi ed elegantissimi stand: l’Area dei giochi a premio e degli spettacoli, show, sfilate, proiezioni, degustazioni.
–          La nuova AREA EVENTI sarà il luogo perfetto per quelle coppie alla ricerca di ispirazione per l’arredo casa e l’organizzazione delle nozze. Più grande, suggestiva, tecnologica, nella passerella di Sposami le coppie  potranno concretamente ammirare, sotto forma di show, tutte le anteprime dal settore wedding e del design.  E soprattutto le sfilate! Sul palco le collezioni sposa, sposo e cerimonia 2017/2018. Smartphone alla mano, l’imperativo è godersi  le “fashion week” siciliane a Sposami.
–          Il “WEDDING TASTE” è una delle grandi novità del Salone della Sposa organizzato dalla Expo di Barbara Mirabella. E’ il primo “meeting in fiera” dedicato alle eccellenze del gusto e alla cultura del cibo di qualità dove uditori privilegiati saranno le coppie ma anche il sempre più vasto e appassionato pubblico dei wedding foodies alla ricerca crescente di qualità ed unicità. Un viaggio attraverso i sensi e le idee, alla scoperta delle tante e spesso nuove modalità in cui oggi si esprime e si sperimenta il banchetto di nozze: tra tradizione e innovazione, tendenze e scuole di pensiero, attrezzature e tecniche professionali, food & kitchen design. Nato dalla collaborazione di Expo con Blu Lab Academy,  il Wedding Taste andrà in scena in una tecnologica sala degustazione attrezzata per l’occasione presso la nuova area eventi del Salone, al 2° piano, con uno spazio speciale al termine del percorso dove fermarsi a chiacchierare con lo chef cominciando a delineare le prime idee di menù.
–          Casting per “SOS WEDDING” – Canale 425 “Donna&Sposa”- SKY. Nell’autunno 2017, in prima serata, andrà in onda una trasmissione di un format che si chiama SOS WEDDING all’interno del quale si racconterà l’intervento della wedding planner  Rossella Lanzafame all’interno dell’organizzazione  di un matrimonio partito inizialmente in autonomia. Situazioni “drammatiche” e imprevisti vari da risolvere saranno il cuore della trasmissione. Proprio a Sposami verranno  scelte le tre coppie protagoniste del programma!
Questi e altri gli ingredienti di Sposami che, come sempre viaggerà in parallelo tra i Social Network e tutti i giorni in diretta streaming. Chicche, curiosità, aggiornamenti  in tempo reale dalla Fiera, possibilità di scaricare l’invito omaggio per entrare gratis … tutto tramite il sito www.sposamiexpo.it.
Domani, in occasione della conferenza stampa, verrà svelato il programma eventi della 13° edizione.
La Fiera si potrà visitare tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle ore 16.00 alle 21.00 e sabato e domenica dalle ore 10.00 alle 22.00. Inaugurazione Sabato 14 Gennaio ore 16.30. Ingresso da piazzale Rocco Chinnici (già piazzale  Asia.)

“La figura e l’opera di Giovanni Marino,  rimarranno indelebili nella storia della città. Avvocato di assoluto valore e lucido uomo politico, per anni impegnato a vari livelli, come Consigliere Comunale di Agrigento e come parlamentare regionale e nazionale, Marino va ricordato, oltre che per il suo impegno a servizio e sostegno della comunità agrigentina, anche per le sue straordinarie doti umane”.
Così il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto ha ricordato la figura dell’onorevole avvocato Giovanni Marino scomparso nelle ultime ore, all’età di 91 anni, e i cui funerali si celebreranno nella giornata di domani.