Home / 2017 / Gennaio (Pagina 46)

Il Sole 24 ore, a seguito del sondaggio compiuto dall’ Istituto Ipr Marketing, ha pubblicato la classifica dei sindaci e dei presidenti di Regione più amati in Italia in riferimento all’ anno 2016. Ebbene, all’ ultimo posto, tra i governatori regionali, vi è Rosario Crocetta. Tra i sindaci, Leoluca Orlando a Palermo e Giovanni Ruvolo a Caltanissetta, sono i più apprezzati. In particolare, Leoluca Orlando si piazza al 30esimo posto in Italia, su 104 sindaci, con un gradimento del 55 per cento, pari a Giovanni Ruvolo. Tra i sindaci siciliani seguono in classifica Lillo Firetto, sindaco di Agrigento, che è al 43esimo posto. Poi, il sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo, è al 71esimo posto con Enzo Bianco, sindaco di Catania, e Maurizio Di Pietro, sindaco di Enna. Nella classifica nazionale, la prima è Chiara Appendino, sindaco del Movimento 5 Stelle a Torino. Penultima in Italia, al posto 103, è la grillina Virginia Raggi, sindaco di Roma. Ancora tra i presidenti della Regione, primo in classifica è Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, e dopo di lui vi è il presidente della Toscana Enrico Rossi, e poi Roberto Maroni, governatore leghista della Lombardia.

Ancora provvedimenti del Tribunale del Riesame nell’ ambito dell’ inchiesta antidroga nell’ agrigentino cosiddetta “Up and down”. I giudici del Riesame, accogliendo il ricorso del difensore, l’ avvocato Salvatore Virgone, hanno annullato parzialmente l’ordinanza di custodia cautelare a carico di Calogero Presti, 43 anni, di Favara, e hanno sostituito la misura del carcere con i domiciliari.

A Campobello di Licata i Carabinieri hanno arrestato Francesco Ventura, 59 anni, carpentiere originario di Catania, per sequestro di persona, rapina aggravata, furto in abitazione e lesioni personali. Ventura ha scassinato la serratura dell’ingresso dell’ abitazione di un bracciante agricolo di 40 anni, è entrato dentro, ha chiuso a chiave la figlia del bracciante sorpresa all’ interno del bagno, impedendole di uscire, e lei nel frattempo è riuscita ad avvisare telefonicamente il padre, giunto sul posto insieme ad altri familiari. Francesco Ventura è stato bloccato e consegnato ai Carabinieri. La refurtiva, tra cui orologi, personal computer ed altri monili in oro, è stata recuperata e restituita ai proprietari.

La Fortitudo Moncada basket Agrigento ha vinto in trasferta 69 a 59 contro Agropoli, e si tratta della settima vittoria consecutiva nel campionato di serie A2 . La Fortitudo ha primeggiato nel corso dei 40 minuti, producendo una pallacanestro offensiva e di qualità nella prima metà di gara, leggendo bene le rotazioni difensive della formazione di casa, ruotando in nove giocatori per quasi 10 minuti a testa e dimostrando concentrazione e impegno. Ovviamente prezioso ed efficace si è rivelato il rientro in campo di Albano Chiarastella, entrato nel quintetto iniziale del secondo quarto. A conclusione della gara, l’ allenatore della Fortitudo, Franco Ciani, ha commentato : “Abbiamo avuto la capacità di subire colpi da k o ma senza andare al tappeto, e, nonostante il ritrovato equilibrio dei padroni di casa, abbiamo giocato con intelligenza e lucidità nel quarto decisivo, trovando giocate importanti da uomini come Bucci, Buford e Zugno, oltre a una maestosa regia di Alessandro Piazza”. Domenica prossima 22 gennaio la Fortitudo gioca in casa, al PalaMoncada, alle ore 18, contro l’Angelico Biella.

L’ associazione ambientalista MareAmico di Agrigento, coordinata da Claudio Lombardo (nella foto), ha documentato in video (in onda oggi lunedì 16 gennaio al Videogiornale di Teleacras) che la spiaggia del Ragno d’Oro, a San Leone, a seguito dell’ ultima mareggiata, è tutta ricoperta di sabbia nera. Lo stesso Claudio Lombardo commenta : “Considerato che non abbiamo vulcani attivi nelle vicinanze, e dato che si tratta della spiaggia dove si sversano abitualmente le acque inquinate a causa dello scoppio delle fogne ogni qualvolta piove, abbiamo chiesto all’ Arpa di analizzare la sabbia e fornirci una spiegazione di quanto accade. Peraltro, lo stesso tratto di spiaggia risulta ancora oggi posto sotto sequestro dall’Autorità giudiziaria a seguito del grave inquinamento avvenuto il primo luglio 2015”.

Emergenza immigrazione a Grotte. Il sindaco Paolo Fantauzzo interviene a seguito di altri 55 migranti non accompagnati giunti a Grotte, che si sommano ai 15 già ospiti. Il sindaco si è rivolto tramite una lettera all’ all’assessore regionale Gianluca Miccichè, e, tra l’altro, afferma : “Sono amareggiato per un sistema non connotato da una gestione organica nell’interesse generale della collettività. Non sono rispettati i criteri del nuovo piano di accoglienza che prevede proporzionalità tra profughi e residenti, tra 2,5 o 3 per ogni mille abitanti. A Grotte, con appena 5.800 abitanti secondo l’ultimo censimento, ma che di fatto non superano, a causa dell’emigrazione, i 4.500, vi è un’altra struttura denominata ‘Empaticamente’, la quale già ospita 15 minori stranieri non accompagnati, con la conseguenza che con la nuova struttura autorizzata, ad oggi, le presenze salgono repentinamente a 70 unità”.

Secondo i dati diffusi dal ministero dell’ Interno, nei primi 11 mesi dello scorso anno 2016 sono stati complessivamente 27.008 i migranti minorenni approdati in Sicilia. 24.659 sono risultati essere non accompagnati. Nell’Agrigentino, i migranti con meno di 18 anni sono stati complessivamente 1.618 di cui 125 accompagnati e 1.493 non accompagnati. La maggior parte, 1.384. E i profughi sbarcati a Lampedusa, da gennaio a novembre dello scorso anno, sono stati 11.335 di cui 8.669 uomini e 1.282 donne. A Porto Empedocle sono giunti 229 minori, su 3.121 persone, di cui 2.454 uomini e 438 donne. Il totale dei migranti – uomini, donne e bambini – sbarcati sulle coste siciliane è stato, nei primi undici mesi del 2016, di 173.088, di cui 23.261 donne.